Indietro
lunedì 16 maggio 2022
menu
Play Off Serie B

Alla scoperta di CJ Basket Taranto, avversaria nei quarti dei play off di RBR

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 13 mag 2022 20:54 ~ ultimo agg. 14 mag 14:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’attesa è praticamente finita. È ora di immergersi completamente nell’avventura playoff che per i biancorossi comincerà tra le mura amiche. I ragazzi di Coach Mattia Ferrari, inseriti nel Tabellone 3 in forza della terza posizione conquistata nel girone C, affronteranno nei quarti di finale la sesta classificata del girone D, CJ Basket Taranto (34 punti, record: 17-13). La serie verrà inaugurata dalla Gara 1, in programma domenica 15 maggio alle ore 19.00 al PalaFlaminio.

I pugliesi, così come tutte le squadre partecipanti alla post season, sono una formazione di altissimo livello che si presenta a questo appuntamento dopo un’ottima stagione, durante la quale hanno mostrato una potenzialità di roster e staff tale da considerarli più di una sesta classificata. La guida tecnica è affidata a Coach Davide Olive, seduto sulla panchina di Taranto dal febbraio 2019 con cui ha ottenuto la semifinale playoff nella scorsa stagione (sconfitta vs Cividale 1-3).

Taranto, dopo la splendida cavalcata del 2020-2021, ha affrontato diverse difficoltà quest’anno, soprattutto dal punto di vista degli infortuni: i ragazzi di Coach Olive hanno forse lasciato qualche punto per strada, che li avrebbe portati a lottare per le prime quattro posizioni, ma si presentano ai nastri di partenza dei playoff con l’organico al completo.

In cabina di regia la Cus Jonico schiera il playmaker estone classe 1999 Hugo Erkmaa, giovane talento che può vantare una stagione con 15′ di media in A2 a Trapani nel 2020-2021. Giocatore fisico (193 cm x 88 kg), è il cervello della squadra da cui passa il gioco di Taranto: per lui “solo” 7 punti di media ma 3.2 assist a partita in 30′ di utilizzo.

Ad affiancarlo nel suo ruolo troviamo la guardia classe 1990 Manuel Diomede, esterno di spessore per la serie B nonché protagonista a Montegranaro della promozione in A2 (2016-2017) insieme ai biancorossi Eugenio Rivali e Francesco Bedetti. Tiratore mortifero da tre punti (37%), Diomede è un giocatore da 12.5 punti a partita con una spiccata indole offensiva.

Saliamo di centimetri, ma anche di pericolosità in attacco. Taranto, infatti, schiera la guardia/ala classe 1998 Alberto Conti (195 cm), assoluto bomber dei pugliesi che nella regular season ha viaggiato a 20.4 punti di media con percentuali impressionanti (65% da due, 39% da tre). Prodotto del settore giovanile Virtus Bologna, è la vera punta di diamante di Coach Olive: uno dei migliori realizzatori dell’intera serie B, può vantare nonostante la giovane età esperienze in realtà di A2 come San Severo, Tortona, Rieti ed Orlandina.

Alimenta il reparto esterni la guardia classe 1997 Gianmarco Conte (191 cm), esterno fisico che svolge il ruolo di jolly all’interno dello scacchiere dei pugliesi. Tarantino doc, Conte può variare diverse posizioni in campo grazie alle sue ottime doti atletiche; in passato ha girato un po’ tutta Italia sempre in serie B prima di fare ritorno a casa.

Completa il blocco dei piccoli la guardia classe 1989 Giovanni Gambarota, promosso in serie A2 nella scorsa stagione in maglia Piacenza. Il suo apporto, oltre agli 8.6 punti e 5.2 rimbalzi di media, si misura soprattutto nell’esperienza playoff che può offrire ai suoi compagni; divide con Conte il ruolo di tuttofare all’interno della squadra.

Grande esperienza sotto canestro con l’ala classe 1986 Biagio Sergio, un’intera carriera in serie B, che supera la doppia cifra in punti segnati (10.1) e cattura 6.4 rimbalzi di media. Giocatore che può essere schierato sia da ‘4’ che da ‘5’, Sergio si rende pericoloso in attacco sia dentro che fuori area.

Il ruolo di totem è affidato al centro classe 1994 Riziero Ponziani (204 cm x 120 kg), punto fermo per Coach Olive che l’anno scorso era in forze alla NPC Rieti in A2. Lungo di grande spessore per la categoria, è il secondo miglior realizzatore per Taranto con una doppia doppia di media (14.6 punti, 10 rimbalzi di media); si rivela determinante ogni volta sul parquet.

Completa il roster, dalla panchina, l’ala lettone classe 2003 Ricards Klankis (200 cm): proveniente da Torrenova nella scorsa stagione, nonostante l’altezza sfoggia doti tecniche interessanti sia fronte che spalle canestro.

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini