Indietro
venerdì 20 maggio 2022
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

Ultimo viaggio in Sardegna per la Virtus. Imbriani: "Santu Predu pericolosa"

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 26 feb 2022 16:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Virtus Romagna vola in Sardegna, a Nuoro, per la quinta giornata di ritorno nella quale affronterà, domani (domenica) alle 12:00, il Santu Predu in quello che si preannuncia un match particolarmente combattuto.

Terza ed ultima trasferta sarda della stagione dunque per il gruppo guidato da Imbriani, che all’andata proprio contro il Santu Predu ha conosciuto la prima sconfitta del campionato. Una partita che aveva visto la Virtus approcciare malamente l’incontro per poi soccombere sotto i colpi delle avversarie. Ed è proprio da lì che parte la coach virtussina: «Questa volta dobbiamo entrare in gara sin da subito, mentalmente e fisicamente. All’andata giocammo una partita in cui eravamo state a lunghi tratti irriconoscibili, ma abbiamo imparato dai nostri errori e sappiamo che non possiamo permetterci di ripeterli».

Poi Imbriani aggiunge, analizzando la squadra avversaria: «Il Santu Predu è una formazione molto tosta, sono brave a difendersi, si affidano ad un portiere di alto livello, e puntano a fare male in transizione e contropiede. Noi, dal canto nostro, dovremo giocare con tranquillità, gestendo al meglio i vari momenti che affronteremo durante il match. Sarà molto importante gestire la fase di possesso con ritmo, velocità, ma anche pazienza, non forzando le giocate e cercando i varchi giusti per andare al tiro».

Infine, l’allenatrice delle romagnole conclude: «Quella che affronteremo è una trasferta lunga e faticosa, lo sappiamo. Ma siamo pronte mentalmente e fisicamente: l’abbiamo preparata al meglio e siamo cariche in vista di domani».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna