Indietro
menu
Interrogazione in aula

10mila studenti in quarantena in Regione e mancano addetti al tracciamento

In foto: repertorio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 20 dic 2021 12:20 ~ ultimo agg. 15:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

1.249 addetti al contact tracing nel gennaio 2021, 669 al primo dicembre. Stando ai dati del Sole 24 Ore in Emilia Romagna ci sarebbe stato un taglio di 580 unità proprio in quella attività di tracciamento che diventa fondamentale con il dilagare dei contagi. A chiedere conto di questi numeri è stata la consigliera regionale di Forza Italia Valentina Castaldini in una interrogazione in cui ricorda come “sono state da più parti segnalate criticità nelle procedure di contact tracing, al punto che lo stesso assessore Raffaele Donini ha invocato l’aiuto della struttura commissariale del generale Figliuolo”.

La consigliera azzurra ha posto poi l’accento sulla scuola e sulla necessità di ripartire a gennaio “in sicurezza”. “La mia soluzione – ha detto – si chiama autotracciamento, già sperimentato in alcune città della regione (Modena e Reggio Emilia). Le quarantene devono poi essere indicate nel modo più veloce, anche via Whatsapp. Alla ripresa della scuola, inoltre, è necessario prevedere una giornata di tracciamento, con il coinvolgimento delle farmacie. La popolazione scolastica deve avere la possibilità di comunicare il referto di un tampone effettuato in una struttura privata accreditata”.

Proposte che la Regione analizzerà, ha risposto l’assessore alla Sanità, Raffaele Donini ricordando che il protocollo in vigore sul tracciamento delle scuole “è quello del mese di ottobre (protocollo che abbiamo chiesto di rivedere), quando l’incidenza era bassa. Oggi gli studenti in quarantena sono più di 10mila, serve quindi più personale per queste operazioni: occorrerebbero circa 120 addetti in più”. Dalla struttura commissariale, al momento, ne arriveranno appena otto.