Indietro
domenica 17 ottobre 2021
menu
Campionato Sammarinese

Allenamento congiunto Tre Penne-Forlì 0-1

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 4 set 2021 17:45 ~ ultimo agg. 17:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

TRE PENNE-FORLÌ 0-1

IL TABELLINO
Tre Penne (5-3-2): Zambetti (17’ st Lanzoni); Sartori (1’ st Cibelli), Genestreti (1’ st Casadei), Lombardi, Cesarini (1’ st Cauterucci), Vandi (31’ st Sartori); Righini, Battistini, Gai (1’ st Matteo Semprini); Pieri (37’ pt Pietro Semprini), Badalassi (17’ st Grillo). Allenatore: Stefano Ceci.

Forlì (4-4-2): De Gori (23’ st Stella); Gkertsos (19’ st Togni), Dominici (15’ st Carlucci), Piva (1’ st Schirone), Ronchi; Capitanio (9’ st Giacobbi), Pera (22’ st Amaducci), Rrapaj (22’ st Manara), Longobardi (5’ st Ndiaye); Petrucci (22’ st Nisi), Ballardini (32’ st Giorgi). Allenatore: Giovanni Cornacchini.

Arbitro: Marco Avoni.

Ammoniti: 21’ pt Lombardi (TP), 27’ pt Rpapaj (F).

Marcatore: 44’ pt Pera (F).

CRONACA E COMMENTO
A due settimane dal debutto in campionato, il Tre Penne si ritrova per un allenamento congiunto con il Forlì di Giovanni Cornacchini, che inizierà ufficialmente la prossima stagione il 12 settembre in Coppa Italia e poi la prima di Serie D una settimana più tardi.

Primo tempo in cui il Forlì gioca meglio nei primi minuti: dopo 3’ Gkretsos viene servito sulla fascia destra, la sua conclusione viene deviata sulla traversa da Zambetti. Ancora i galletti in avanti, questa volta è Petrucci che tenta la conclusione e ancora una volta Zambetti gli nega la gioia del gol. Il Tre Penne si fa vedere per la prima volta al 18’ con la conclusione dai 20 metri di Gai, che costringe De Gori a distendersi in calcio d’angolo. Gli ospiti ci provano direttamente da calcio piazzato al 22’, Pera disegna una parabola perfetta che costringe il portiere biancazzurro a compiere gli estremi per mandare in corner. Dalla bandierina, spizza di testa Pera dove trova per il tap-in Ballardini, scatto felino di Zambetti che respinge nuovamente. I ragazzi di Stefano Ceci ci provano sul finale della prima frazione con il traversone dalla sinistra di Vandi, per il colpo di testa di Pieri che finisce alto sopra la traversa. Ad un minuto dal duplice fischio arriva il gol del vantaggio del Forlì: Rrapaj va sul fondo e mette in mezzo per il colpo di testa di Pera che si insacca in rete.

Nel secondo tempo c’è spazio per tante sostituzioni da una parte e dall’altra, entrambi gli allenatori decidono di cambiare buona parte dell’undici iniziale per dare minuti a tutti quanti. Longobardi dopo 3’ va vicino al gol del raddoppio, ma il suo tiro finisce sull’esterno della rete. Poi, al 40’, è Lanzoni a negare il 2-0 a Forlì, respingendo il tiro da distanza ravvicinata di Pampa Ndiaye.

IL DOPOGARA
Al termine della sfida, il tecnico del Tre Penne Stefano Ceci ha commentato la gara dei suoi ragazzi. Queste le sue parole: “Nonostante la sconfitta sono molto soddisfatto dell’atteggiamento che i ragazzi hanno messo in campo quest’oggi. Anche se abbiamo iniziato la preparazione più tardi rispetto al Forlì credo che non dobbiamo rimpiangere niente perché abbiamo disputato una gara molto solida e questo mi lascia ben sperare per il futuro del Tre Penne. Hanno fatto vedere qualcosa di buono anche i nuovi ragazzi che sono arrivati, hanno dimostrato subito di avere il giusto spirito per essere in questa squadra.”

Ufficio stampa SP Tre Penne
Matteo Pascucci

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO