Indietro
menu
contenuti, esperienze, booking

VisitRimini. Il portale in cui la città racconta il suo cambiamento

In foto: dal portale
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 10 mag 2021 12:55 ~ ultimo agg. 18:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un portale in quattro lingue, diviso in aree tematiche (mare, gusto, bellezza, colline, Fellini…) e proposte di vacanze da vivere in modo molto concreto. E’ il nuovo portale destinazione VisitRimini, che attraverso un viaggio per immagini e contenuti vuole raccontare le tante anime della città. Insieme all’esperienza narrativa anche la possibilità, grazie alla collaborazione con operatori del territorio, di prenotare hotel, esperienze, il tutto senza mai uscire dal portale. C’è anche una sezione eventi turistici e fieristici, una dedicata alle news, con le notizie della città, i blog e la vetrina dei social media. L’idea è di presentare una città viva 365 giorni all’anno. Il portale va online alla vigilia della stagione estiva ed è stato anticipato nei giorni scorsi dalla pubblicazione del video “Chiamatemi Rimini” che ha come autore e voce narrante Marco Missiroli.

Oggi è un giorno importante per VisitRimini – ha detto la presidente di VisitRimini Stefania Agostini -. Il nostro obiettivo primario era di creare un portale, o meglio una porta di accesso, che raccontasse tutte le ricchezze della città e l’epocale cambiamento avvenuto negli ultimi anni a Rimini. Credo che abbiamo fatto un buon lavoro. Siamo riusciti a realizzare tutto ciò che volevamo raccontare della città. Chiaramente poi saranno gli utenti a confermare questa nostra sensazione”.

C’è una frase che è rimasta intatta nel tempo del percorso che ha portato alla nascita del portale – spiega Roberto Maldini, di Impronta Digitale -. Rimini è bella perché cambia. Le tre parole chiave sono: cambiamento, pluralità, libertà. E’ un portale dove convivono diversi funzioni. Il progetto ha avuto una lunga gestazione, molto si è sviluppato durante il periodo in cui siamo stati a casa, e nei contenuti, anche visivi, emerge la tanta voglia di uscire“.

La sfida era quella di integrare il processo di acquisto, il booking, in un percorso di narrazione – aggiunge Lorenzo Berti di Vertical -. In modo che l’utente non senta la necessità di dover uscire dal portale per l’acquisto e possa trovare tutto nello stesso posto.”

Qualche particolare in più

Le quattro lingue: italiano, inglese, tedesco e francese. Un centinaio sono le proposte presentate, che consentono di sognare la vacanza e di acquistarla direttamente sul sito attraverso l’e-commerce: è un invito reale. E per chi vuole solo prenotare il pernottamento, c’è il booking alberghiero, che offre una vasta scelta di strutture. E poi ancora le proposte di vacanza per uno, tre e sette giorni e la presentazione di Rimini nelle quattro stagioni. C’è anche la Style Card, che racchiude una selezione di negozi, bar, ristoranti, librerie, servizi di bellezza e mobilità, che offrono un trattamento particolare durante il soggiorno. È presente il wedding, con le location dove è possibile celebrare i matrimoni, con tutti i servizi correlati. Non manca neppure la chat attiva, per ogni richiesta, perché il portale dev’essere un riferimento interattivo.

 

 

Notizie correlate
di Redazione