Indietro
menu
64mila vaccinati

Aumentano i contagi nel riminese ma per il secondo giorno nessun decesso

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 31 gen 2021 15:54 ~ ultimo agg. 1 feb 13:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 191 i nuovi casi di covid nel riminese (ieri erano 168) con 101 sintomatici. Solo in provincia di Modena se ne registrano di più. 51 le diagnosi arrivate per sintomi, 128 per contact tracing (la maggior parte familiari e già in isolamento al momento della diagnosi), due per test volontario, quattro tramite test per categoria e una con test prericovero. Per cinque la pratica non è stata ancora conclusa. Anche oggi però, per il secondo giorno consecutivo, non si registrano decessi. Un dato che non si registrava da tempo. Stabile il dato delle terapie intensive (19). 123 le guarigioni.

1.277 i nuovi contagi in Emilia Romagna a fronte di 13.519 tamponi ( 5.458 tamponi rapidi.). L’incidenza dei positivi sale al 9,4%. Dei nuovi contagiati, 567 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 392 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 629 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 43,2 anni. Sui 567 asintomatici, 405 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 44 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 12 con gli screening sierologici, 7 tramite i test pre-ricovero. Per 99 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 231 nuovi casi; a seguire Rimini con 191, Bologna (187), Reggio Emilia (158), Ferrara (113), Imola (80), Ravenna (77), Piacenza (63). Poi Cesena (60), Parma (60) e Forlì (57).

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 743 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 162.307.

I casi attivi sono 46.868 (+512). Di questi, le persone in isolamento a casa sono complessivamente 44.550 (+520), il 95% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 22 nuovi decessi: 3 a Piacenza (una donna di 83 anni e due uomini di 88 e 94 anni), 4 in provincia di Parma (quattro donne, una di 60 anni, due di 82 anni e una di 94 anni), 3 in provincia di Reggio Emilia (due donne di 75 e 95 anni e un uomo di 73 anni); 7 nel modenese (quattro donne – una di 81 anni, una di 87, una di 88 e una di 91 anni – e tre uomini, uno di 71, uno di 77 e uno di 88 anni); 1 in provincia di Ferrara (un uomo di 81 anni) e 4 in provincia di Ravenna (due donne – di 87 e 90 anni – e due uomini di 69 e 78 anni). Nessun decesso nelle province di Bologna, Cesena, Forlì, Imola e Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 9.476.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 206 (+3 rispetto a ieri), 2.112 quelli negli altri reparti Covid (-11).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 14 a Piacenza (invariato), 15 a Parma (+2), 17 a Reggio Emilia (invariato), 41 a Modena (-1), 47 a Bologna (+1), 14 a Imola (invariato), 27 a Ferrara (+1), 7 a Ravenna (invariato), 2 a Forlì (invariato), 3 a Cesena (invariato) e 19 a Rimini (invariato).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 18.399 a Piacenza (+63 rispetto a ieri, di cui 43 sintomatici), 15.318 a Parma (+60, di cui 47 sintomatici), 29.091 a Reggio Emilia (+158, di cui 58 sintomatici), 38.528 Modena (+231, di cui 143 sintomatici), 43.181 a Bologna (+187, di cui 113 sintomatici), 6.966 casi a Imola (+80, di cui 49 sintomatici), 12.709 a Ferrara (+113, di cui 31 sintomatici), 16.568 a Ravenna (+77, di cui 32 sintomatici), 8.212 a Forlì (+57, di cui 46 sintomatici), 9.337 a Cesena (+60, di cui 47 sintomatici) e 20.342 a Rimini (+191, di cui 101 sintomatici).

Capitolo vaccini. Si avvicinano a 195mila le dosi somministrate, di cui quasi seimila oggi. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono oltre 64mila. La priorità, visti i tagli all’arrivo delle dosi, è data ai richiami e ai degenti delle Cra.