Indietro
menu
Interrogazione in Consiglio

Antenna in zona castello. Insieme per Coriano: valutare sito alternativo

In foto: Insieme per Coriano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 2 set 2020 14:10 ~ ultimo agg. 14:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Il gruppo di opposizione Insieme per Coriano ha interrogato il sindaco in merito all’installazione della nuova antenna in via Malatesta, oggetto di proteste dei cittadini che, già nel corso di un’assemblea pubblica il 6 agosto, avevano chiesto di rivalutare una delle sei localizzazioni già sul tavolo della Giunta. Tra queste, quella di via Circonvallazione 58 individuata inizialmente da Wind Tre Spa che, in data 12/12/2018, aveva presentato regolare pratica agli uffici comunali.
La nuova localizzazione, compresa tra il Castello Malatestiano e il Cimitero, avrà secondo gli esponenti di insieme per Coriano, “un grave impatto ambientale proprio nell’unico vero luogo di importanza storica. Rischiando altresì di pregiudicare irrimediabilmente lo sviluppo turistico ed economico dell’intero territorio. Ecco perché, nonostante non vi sia alcuna preclusione in merito all’installazione di antenne sul territorio corianese, si chiede al sindaco di conoscere nei dettagli le valutazioni tecniche e di opportunità che hanno portato ad escludere gli altri siti potenzialmente idonei.

“Come sempre il sindaco Spinelli, invece di dialogare, preferisce imporre forzatamente le proprie scelte”, attaccano Leonardi, Talacci, Innocentini e Paolucci. “Il rischio è quello di un impatto devastante sulla nostra città. Chiediamo quindi all’amministrazione di trovare, insieme a Wind Tre Spa, una soluzione che consenta di spostare all’antenna dall’attuale posizione proprio a ridosso del Castello malatestiano”.

A sua volta, nei giorni scorsi il sindaco di Coriano aveva ribadito la propria posizione invitando esponenti di Movimento 5 Stelle e PD a spiegare le leggi in materia adottate dai loro governi (vedi notizia).
Area degli allegati