Indietro
giovedì 21 ottobre 2021
menu
Volley C Femminile

Il Retina Cattolica Volley ospita Forlì per bissare in casa il successo contro Budrio

In foto: Le ragazze del Retina Cattolica Volley
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 31 ott 2019 10:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ancora una partita tra le mura amiche per il Retina Cattolica Volley, dopo la vittoria su Budrio. Appuntamento sabato 2 novembre alle ore 18,30 al Palazzetto dello sport di Cattolica per la sfida contro la Libertas Volley Forlì.

“Cercheremo di sfruttare il fattore campo – dice l’allenatore del Retina, Matteo Costanzi anche se ci farà visita una signora squadra, impegnativa, il Forlì, che l’anno scorso è arrivato a ridosso dei play-off, così come noi. Hanno mantenuto l’ossatura della stagione passata, con qualche rinforzo. Nella prima giornata hanno fatto un passaggio a vuoto perdendo fuori casa, poi si sono riscattate tra le mura amiche, vincendo contro una squadra tosta. Diverse di loro hanno fatto esperienza in B2, è una squadra che non dobbiamo far giocare, perché potrebbero farci male. Dovremo avere una buona coordinazione muro-difesa e lavorare nel contrattacco con astuzia. Invitiamo i tifosi a sostenerci, così come hanno fatto nell’esordio casalingo. Speriamo che sia una bella partita”.

Costanzi rivolge una sguardo proprio alla vittoria contro Budrio: “Tre punti meritati, sudati, cercati. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, soprattutto a livello mentale. Loro venivano da un 3 a 0 contro Forlì che è una bella squadra, noi invece, venivamo da un’opaca prestazione contro Massa Volley. In questa gara dovevamo ritrovare le nostre sicurezze, la partita non era semplice, ma volevamo fare un regalo ai nostri tifosi che ci hanno seguiti in maniera molto numerosa”.

Costanzi ha visto “una partita a tratti esaltante, bella, anche se con errori grossolani in alcuni momenti. Dobbiamo essere bravi a limitare certe prestazioni, alterniamo cose di ottimo livello, ad altre di minor pregio. Ci vorrà tempo, ma le ragazze rispondono bene, hanno voglia di crescere”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Icaro Sport   
FOTO
di Icaro Sport   
FOTO