giovedì 19 settembre 2019
menu
In foto: Un mezzo Caritas
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 28 ago 2019 17:17 ~ ultimo agg. 2 set 15:50
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

La Caritas diocesana non è mai andata in ferie, ma nel mese di agosto alcuni servizi e sportelli hanno avuto qualche giorno di chiusura. Ora però è già tutto operativo con i soliti orati e riferimenti.
Ecco allora un breve riepilogo, per sapere dove, quando e come poter accedere ai vari servizi.

Centro di Ascolto
Il Centro di Ascolto è il cuore della Caritas, è qui che le persone vengono accolte, ascoltate, indirizzate, accompagnate. Mentre una persona si racconta può ridare un senso nuovo alla propria vita, può cogliere i perchè della propria situazione di disagio e, insieme all’operatore, cercare delle risposte, delle strade da seguire. Il Centro di Ascolto opera in stretta relazione con i Servizi Sociali, con l’Ausl, con le Associazioni e/o con altre realtà presenti sul territorio, in base alle problematiche riscontrate.
Tramite il Centro di Ascolto si accede alla mensa, alla distribuzione di indumenti, alle docce e al dormitorio della prima accoglienza.
È aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 11.30 e lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15.00 alle 17.00
La mensa è aperta tutti i giorni dell’anno dalle 11.30 alle 12.15.

Docce e Indumenti
Dare la possibilità di farsi la doccia e di cambiare i propri abiti (con altri usati, ma puliti e in buono stato) e poter avere indumenti intimi completamente nuovi, è un servizio di prossimità al povero. Un servizio di accoglienza, ospitalità e ristoro.
Docce e indumenti vengono distribuiti, a seguito di un colloquio con il Centro di Ascolto, il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9.00 alle 11.00.

La prima accoglienza
La prima accoglienza prevede un periodo di pernottamento pari a una settimana, che può essere prolungato a quattordici giorni in base alle necessità del singolo.
Per chi arriva in prima accoglienza è possibile l’accesso in struttura dalle 18.00 alle 20.30, la cena è servita alle 19.30, mentre la mattina la stanza deve essere lasciata entro le 8.00 e le colazioni sono servite alle 7.15.

Ambulatorio nessuno Escluso
L’ambulatorio nessuno escluso è rivolto a tutti, anche a chi è privo di residenza anagrafica e permette di  farsi visitare da medici che hanno messo gratuitamente a disposizione la propria professionalità.
L’ambulatorio, assieme alla distribuzione farmaci è attivo il giovedì dalle 9.00 alle 11.30 presso la Caritas diocesana in via Madonna della Scala, 7 a Rimini.

Assistente in famiglia
L’Assistente in Famiglia è un servizio rivolto sia alle persone che sono alla ricerca di un’assistente famigliare (“badante”, colf, collaboratrice domestica) referenziata e con esperienza sia alle assistenti familiari che sono alla ricerca di un impiego presso le famiglie del territorio.
È attivo il martedì  pomeriggio dalle 14 alle 18 presso Caritas diocesana tel. 0541.26040, presso la Caritas diocesana in via Madonna della Scala, 7 a Rimini.

Emporio Rimini
L’EmporioRimini è il primo supermercato solidale della provincia di Rimini, è un supermercato dove le famiglie in difficoltà possono fare la spesa gratuitamente. Beni alimentari, sia confezionati che freschi, prodotti per l’igiene personale e della casa, e materiali di cartoleria per i bambini che vanno a scuola, possono essere acquistati con una tessera a punti.
Per accedere a #emporiorimini prima bisogna rivolgersi ad uno di questi sportelli di ascolto:
Sportello Sociale dei Comuni dei Distretto di Rimini Nord, Caritas Diocesana, Caritas Parrocchiali in cui abiti,
ACLI Provinciali Rimini, Croce rossa Italiana; Papa Giovanni; IPF – Istituto per le famiglie
EmporioRimini è in Via Spagna 26/a – Rimini, tel.  0541 740930 ed è aperto il Martedì-Giovedì dalle 15 alle 18, il Mercoledì-Venerdì dalle 9 alle 12.

Fondo per il Lavoro
Il Fondo per il lavoro nasce per creare occupazione, attraverso incentivi economici per l’assunzione di persone disoccupate o inoccupate .
Chiunque volesse candidarsi, che sia residente da almeno un anno nel territorio delle diocesi di Rimini, deve recarsi nella sua parrocchia di residenza per la compilazione della domanda. È inoltre attivo presso la sede delle Acli Provinciali in via Circonvallazione Occidentale, 58a Rimini, uno sportello che su appuntamento aperto, ti aiuta nella compilazione della domanda.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna