domenica 23 febbraio 2020
menu
Beach Ultimate Frisbee

Al Paganello arriva art4sport

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 17 apr 2019 12:50
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

L’Associazione art4sport ONLUS, fondata a fine 2009 che si ispira alla storia della campionessa Paralimpica Bebe Vio, sarà al Paganello di Rimini.

A rappresentare l’associazione sarà Filippo Palazzi, il ragazzo riminese che nel 2017 è stato colpito da una meningite che ha provocato l’amputazione di entrambi gli arti inferiori sotto il ginocchio.

Filippo, giocatore di ultimate-frisbee, dal 2018 fa parte del team di art4sport e con l’aiuto dell’Associazione ha un sogno: tornate a giocare e partecipare agli Europei e ai Mondiali Under 20.

“Dopo la malattia – ha raccontato Filippoho avuto immediatamente tanta voglia di vivere e di lottare. Il mio primo pensiero è stato: voglio tornare a giocare a frisbee. Insieme ai miei genitori abbiamo contattato l’associazione Art4Sport perché mi aiutasse a realizzare il mio sogno”.

Durante il Paganello di Rimini l’associazione sarà presente con un info-point per far conoscere le proprie attività.

La sua missione è quindi quella di utilizzare lo sport come terapia fisica e psicologica per bambini e ragazzi con disabilità fisiche e di promuovere la conoscenza e la pratica dello sport paralimpico in Italia.

Nascono così tanti progetti sportivi dedicati ai singoli bambini e ragazzi disabili provenienti da tutta Italia: oggi sono 29 e formano l’art4sport team. Ognuno di loro viene seguito in un percorso sportivo ma anche di vita, fatto di crescita personale e di rafforzamento del fisico, ma anche e soprattutto dello spirito.

“Abbiamo proposto al Paganello di ospitare quest’anno l’Associazione – spiega Paola Rinaldini, mamma di Filippo – perché crediamo sia importante far passare il messaggio attraverso i ragazzi dell’art4sport team. Vivendo accanto a questi ragazzi il messaggio che trasmettono è che sia possibile fare tutto. Non ci devono essere limiti. Filippo, per esempio, grazie al suo amore per lo sport è riuscito ad esserne la prova. Per noi è un fenomeno, ha una forza e un coraggio incredibili. Riesce inoltre a trasmettere questa positività a noi, agli amici e a tutte le persone che gli sono vicine. Sabato 20 aprile durante le giornate del Paganello, Filippo compirà 18 anni e passerà la giornata tra gli amici del frisbee”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna