venerdì 18 ottobre 2019
menu
Icaro Sport

Domenica Fya Riccione-Cattolica. Sarà partita da ex per Pietro Protino

In foto: Pietro Protino
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 5 ott 2018 14:57 ~ ultimo agg. 6 ott 09:56
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

È tempo di derby per Cattolica e Fya Riccione. Le due squadre si troveranno faccia a faccia, per la sesta giornata del campionato di Eccellenza girone B, domenica pomeriggio allo stadio “Nicoletti” di Riccione (calcio d’inizio alle ore 15:30). E mentre i tifosi della Regina si preparano alla mobilitazione verso la vicina Perla Verde (“gradito vestiario elegante e camicia” puntualizzano gli ultras su Facebook) c’è chi si prepara a giocare contro il suo passato. Pietro Protino è infatti un prodotto del vivaio della Fya, società con la quale ha esordito tra i grandi.

“Con la Fya ho un ottimo rapporto, sono cresciuto lì, ho fatto tutte le mie prime esperienze calcistiche lì – attacca il giovane attaccante giallorosso -. È un’ottima società”.

Chi saluterà per primo dei suoi ex compagni?
“Molti giocatori sono nuovi. Ho legato con il capitano, Enea Righetti, e con Fabio Sottile, che tra l’altro è di Cattolica”.

Che effetto le farà tornare in quello che è stato il suo stadio?
“Fa un po’ strano perché sono nato lì. È sempre bello tornare. Ma si gioca a calcio, quindi bisogna vincere. Le emozioni le terremo un po’ da parte e penseremo a giocare”.

Le due squadre si sono già affrontate in Coppa Italia, il 26 agosto scorso: 1-1 il finale con reti di Bacchielli al 42′ e dell’ex giallorosso Cuomo al 28′ della ripresa. All’epoca Protino non era ancora un tesserato del Cattolica.
“Sono però andato a vedere la partita. Si è giocato al campo del Tre Villaggi e ho visto nella Fya un’ottima squadra, anche se si vedeva che mancava ancora qualche elemento. Sarà una partita tosta, noi metteremo in campo tutto quello che abbiamo”.

L’attaccante classe ’99 aspetta ancora la prima maglia da titolare in campionato.
“Non sono stato mai titolare in campionato, però sono subentrato in tutte le partite. Mi trovo bene a Cattolica: la società è ottima, i compagni di squadra sono da invidiare. Con Sartori, Bartomioli e Mbaye (Sylla, ndr) mi trovo molto bene, non c’è rivalità. Chi gioca la domenica significa che lo ha meritato per quanto fatto vedere durante gli allenamenti in settimana. Speriamo di continuare così e magari di trovare un po’ più di spazio”.

Segue i suoi ex compagni del Rimini?
“Il Rimini sta facendo un ottimo campionato. Ha giocato le prime partite contro squadre ottime, come organico e organizzazione (Triestina, Vicenza e Pordenone, ndr), e se l’è cavata egregiamente, conquistando cinque punti. Sono contento!”

Tornando al derby, e se dovesse segnare?
“Se dovessi fare gol, sperando di giocare e di riuscirci, onestamente in questo momento non saprei se esulterei o meno. Spontaneamente probabilmente sì. Anche perché non vedo l’esultanza per un gol come una mancanza di rispetto nei confronti dei tifosi avversari”.

LA 6A GIORNATA DEL CAMPIONATO DI ECCELLENZA GIRONE B E LA CLASSIFICA

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna