Rinascita Basket Rimini: Franco Foschi coordinatore. Ecco i tecnici di U15, U16 e U18

rinascita

in foto: I rappresentanti delle società di RBR e lo staff tecnico-dirigenziale

A fare gli onori di casa nella seconda conferenza stampa di Rinascita Basket Rimini, questa mattina al Bar Clementino di Santarcangelo, uno degli ideatori del progetto RBR, Paolo Carasso: “Per me è un onore fare questa conferenza stampa qui a Santarcangelo. Dieci le società coinvolte nel progetto RBR. Per coordinare ci voleva un professionista stimato conosciuto e stimato, abbiamo scelto Franco Foschi. Franco è il dirigente del settore giovanile. Anche tutte le problematiche dei gruppi di eccellenza e del reclutamento saranno in capo a lui”.

    Prende poi la parola il diretto interessato. “Cinque-sei anni fa avevo pensato questo progetto, adesso i tempi sono maturi – attacca Franco Foschi -. Progetto è un termine abusato, ma non riuscirei a chiamarlo in altra maniera. Dieci le società, abbiamo parlato con tutte le società presenti. È stata una cosa condivisa ed è piaciuta a tutti. Insieme a me nella commissione che abbiamo istituito ci sono Massimiliano Intorcia, Massimo Bernadi e Massimo Padovano. Oltre a nozioni di basket daranno cultura sportiva al progetto, che coinvolgerà non solo i giocatori ma anche i tecnici. Sfrutteremo di quest’occasione per far crescere tutto il basket provinciale. È un progetto che partirà dal basso, dalla promozione e dal reclutamento dei bambini per arrivare ad un percorso tecnico fino all’Under 18 e alla prima squadra”.

      Tocca poi alle società presenti, che hanno aderito a RBR.

      Massimiliano Intorcia (IBR): “È un’occasione importante. Il fine è dare a tutti i ragazzi che vogliono giocare a basket un’opportunità. Viene data loro l’opportunità di crearsi un percorso importante sia dal punto di vista tecnico che umano per poter esprimersi al massimo delle loro potenzialità. Questo progetto ci permetterà di destinarli al primo salto nei Senior in base alle loro qualità”.

      Lorenzo Meluzzi (Villanova Tigers): “La proposta che ci è stata fatta ci è sembrata subito interessante. Un altro aspetto è stata la possibilità di potersi appoggiare ad una struttura professionistica e professionale per promuovere la pallacanestro nei nostri territori. È sempre più difficile portare avanti il progetto sul territorio e potersi appoggiare a questa struttura per la nostra scelta è stato determinante”.

      Carlo Oppi (Pol. Stella): “Da alcuni anni collaboriamo con Angels e IBR. Secondo me rappresenta un’opportunità, quest’anno siamo stati promossi in serie D e abbiamo bisogno di qualche giovane da inserire nella nostra squadra. Parlando anche come delegato provinciale della Federazione: la Federazione vede molto di buon occhio e appoggia iniziative del genere perché permettono a molti ragazzi, che altrimenti non sarebbero in grado, di giocare in squadre importanti, di crescere. Secondo me la cosa importante di questo progetto è che i ragazzi che decidono di aderire devono essere fortemente motivati perché se ambiscono a diventare giocatori di pallacanestro questo richiede sacrifici”.

      Luca Lombardini (Miramare Basket): “Dopo 50 anni, noi crediamo profondamente nel settore giovanile. Finalmente ci si riunisce in fondo a un tavolo, come oggi, e in palestra. Noi in questi anni abbiamo fatto soprattutto attività di reclutamento. E abbiamo collaborato con molte società, soprattutto con Angels e IBR”.

      Marco Ciacci (Pall. Titano): “La Federbasket sammarinese è molto attenta al mondo giovanile. Con Padovano abbiamo fatto per la prima volta un salto in eccellenza. Vogliamo dare la possibilità ai ragazzi di poter giocare con i migliori. Sono sicuro che anche a San Marino sia i ragazzi che le loro famiglie appoggeranno questo progetto”.

      Onide Moretti (Malatesta Basket Rimini): “Noi facciamo campionati Under 18, Under 16 e minibasket. Abbiamo aderito a questo progetto perché vogliamo dare la possibilità ai ragazzi di poter crescere e giocare in campionati importanti”.

      Alex Gavagna (CNO): “Noi abbiamo una squadra amatoriale, non abbiamo settore giovanile. Il nostro impegno sarà nel divulgare il verbo”.

      Ermanno Pasini (Garden Sporting Center): “Io sono la matricola del basket. Si potrebbe allargare anche ad altri sport, come il volley e il calcio. La società RBR ha tutti i crismi, non ha i piedi di argilla. Tutte le società mantengono la loro individualità. Spero RBR sia da esempio per le altre attività sportive della nostra provincia, così forse faremo qualcosa di buono e con qualche atleta importante”.

      Riprende la parola Paolo Carasso: “Chiuderemo tra qualche giorno con un’agenzia che si occuperà di Comunicazione, Marketing e Brand. Tutti i tesserati di ogni singola realtà avranno a disposizione una RBR Card, che si trasformerà in una App vera e propria, con la quale avranno la possibilità di accedere al palasport per vedere sia le partite della prima squadra di RBR che della loro società”.

      Franco Foschi annuncia chi guiderà la tre squadre Under principali: L’Under 15 sarà guidata da Di Nallo, l’Under 16 da Bernardi e l’Under 18 da Padovano”.

      Presente all’incontro con la stampa anche il sindaco di Santarcangelo, Alice Parma: “Questo è un progetto che conosco da poco, dal nome per me impronunciabile viste le tante “R”, ma che credo sia un progetto di respiro più ampio. Si possono creare le condizioni affinché la compagine locale non abbia più i confini dei comuni, ma una territorialità più ampia. Credo questa sia una potenza forte che si può costruire, a differenza di quello che è stato fatto finora. Un esempio che parte da Santarcangelo”.

      Assente per motivi di lavoro il presidente Maurizio Fabbri, a parlare per gli Angels è lo stesso Paolo Carasso: “Noi a Santarcangelo siamo stati ideatori del progetto e ci crediamo molto. Questo non vuol dire che il Basket Santarcangelo si ridimensioni, anzi si rilancia con squadre giovanili che saranno ancora più competitive, si rilancia cercando di investire di più sul lato del reclutamento. Abbiamo chiuso una collaborazione con il Seven di Savignano. Ci stiamo impegnando anche ad aiutare altre realtà a crescere. Il Basket Santarcangelo rimarrà e vuole essere un esempio di continuità. Quest’anno farà il campionato Under 16 e Under 15 d’Eccellenza, abbiamo la possibilità di fare la squadra insieme ad altre realtà. Per quanto riguarda la prima squadra mi sento di dire che il Basket Santarcangelo non chiuderà bottega. Faremo la categoria più alta possibile, in base a quello che ci consente la Federazione e a quelle che sono le nostre possibilità tecniche. Nelle chiacchierate fatte con gli amici qui presenti ho trovato un aspetto in cui noi degli Angels siamo più avanti: creare mentalità nei giocatori per fare pallacanestro. Quando sono arrivato a Santarcangelo non c’erano giocatori che dicevano di voler giocare a pallacanestro nella vita. Adesso ne abbiamo diversi sparsi in Italia. Noi in questo vogliamo essere un esempio, vogliamo creare mentalità”

      Questa mattina c’è stato l’ennesimo incontro in Comune tra RBR e Basket Rimini Crabs per far sì che non ci siano due società di Rimini iscritte al campionato di C Gold, ma si è chiuso con l’ennesima fumata nera.

      Carlo Oppi della Pol. Stella aggiunge: “Noi faremo la D. Il nostro tecnico è Roberto Casoli, abbiamo chiesto la disponibilità ai ragazzi, qualcuno l’ha già data. Per gli altri aspetto un aiuto da RBR”.

      Massimo Colombo sta dando una mano importante per allargare la base sociale di RBR: “Ho sposato subito il progetto. Spero che altri ragazzi possano giocare a basket, come ho fatto io. Mi rimetto in gioco per assistere questa realtà per l’affermazione dei giovani nel nostro territorio”.

      Chiude l’incontro l’intervento del tecnico Massimo Bernardi: “Questa è una cosa epocale, che può portare Rimini ad un livello altissimo. Sarà fondamentale per portare cultura e aiutare i giovani allenatori a crescere. Chi lavora di basket non deve solo fare sacrifici, ma deve anche essere felice, farlo con il sorriso sulle labbra, e deve avere valori umani che noi a Santarcangelo siamo riusciti a far emergere”.

      La conferenza stampa integrale sarà trasmessa su Icaro TV (canale 91) questa sera alle 21:15.

      Roberto Bonfantini

      Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

      © Riproduzione riservata

      Rimani aggiornato!

      Iscriviti alla newsletter giornaliera

      Sottoscrivi i nostri Feed

      Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

      © Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
      P.IVA 01310450406
      “newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454