domenica 18 agosto 2019
menu
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 10 nov 2015 14:59 ~ ultimo agg. 16:52
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Anche i quotidiani economici a volte sbagliano. E’ accaduto ieri al Sole 24 Ore che ha pubblicato una graduatoria dei comuni capoluogo in base all’ammontare della Tari pagata da un nucleo famigliare tipo composto da 3 persone in un appartamento di 100 mq. Rimini, secondo il quotidiano sarebbe al 48esimo posto in Italia e il più caro in Romagna con un ammontare di 294 euro all’anno. Ma in realtà, puntualizza l’assessore al bilancio Gian Luca Brasini si tratta di un probabile refuso visto che l’ammontare corretto è 264 euro e non 294. “Quindi – spiega Brasini – Rimini si attesterebbe al 31° posto insieme a Piacenza a livello nazionale (e non al 48°) e al secondo in Romagna (e nell’intera regione) dopo Ravenna (che notoriamente ha costi più bassi avendo la discarica)”.

Questa mattina l’assessore Gian Luca Brasini è intervenuto alla trasmissione Tempo Reale in onda su Radio Icaro e Icaro Tv

Notizie correlate
L'analisi della Camera di Commercio

Crescono le imprese straniere attive in Romagna

di Redazione   
di Lucia Renati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna