Indietro
menu
Ambiente Rimini

Report Arpa su qualità aria 2013. Meno sforamenti di Pm10, invertito trend

di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 11 ago 2014 11:00 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il valore limite previsto per la media annuale è stato rispettato in tutte le stazioni.
Dati in deciso miglioramento rispetto al 2012, quando via Flaminia era a 87 sforamenti e il parco Marecchia a 67.
Il 2013 ha interrotto in generale il trend dell’ultimo quinquennio, quando fino al 2012, si è registrato un aumento graduale sia del numero di
superamenti del valore consentito per la media giornaliera che, anche se in modo limitato, del valore medio annuale.
Un dato dovuto anche a fattori climatici: sono diminuiti i giorni con condizioni meteo favorevoli all’accumulo di micropolveri.
Nota negativa, sempre per la sola centralina di via Flaminia, il mancato rispetto dei limiti di biossido di azoto (No2), sostanza proveniente da gas di scarico dei veicoli a motore, impianti di
riscaldamento e alcuni processi industriali.

Per quanto riguarda il giudizio generale, che comprende tutti gli indicatori, rispetto al 2012 sono aumentate le giornate con qualità dell’aria “buona” (raddoppiato da 57 a 114) e sono diminuite quelle in cui l’aria era “accettabile” (da 229 a 180), “mediocre” (da 67 a 61), “scadente” (da 11 a 9)e “pessima” (da 2 a 1).

Il report completo.

Altre notizie
Un dibattito surreale

A che ora nasce Gesù?

di Andrea Turchini
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO