mercoledì 23 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
lun 14 lug 2014 14:12 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’amministrazione fa sapere che nell’ambito delle verifiche dei requisiti, che precedono l’aggiudicazione definitiva, sono state riscontrate anomalie nel rapporto tra il prezzo nelle sue diverse componenti economiche (orario di servizio, coordinamento, formazione), e il funzionamento delle diverse attività, così come presentate nell’offerta tecnica e progettuale.
A questo punto, quindi, l’assegnazione provvisoria passa alla seconda ditta in graduatoria, per la quale verranno ora eseguite le medesime verifiche.

All’inizio di giugno l’esito del bando creò parecchie polemiche tra gli educatori (una novantina quelli impegnati nelle scuole riminesi e tutti appartenenti a cooperative del territorio) e famiglie preoccupati in particolare per la continuità educativa.

Ripercorriamo la vicenda

. Servizi disabili assegnati a coop. lombarda. Educatori in fibrillazione

. Bando non conforme. Cgil contro assegnazione appalto servizi disabili

. Sostegno disabili. Lisi: clausola 70% decade. Oggi incontro con Rimini Autismo

. Bando servizi disabili. Lisi: quella del reimpiego è polemica sterile

. Educatori di sostegno: il bando sotto accusa

. Educatore si nasce, si diventa e si finisce per esserlo

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna