martedì 17 settembre 2019
menu
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
dom 6 lug 2014 07:54 ~ ultimo agg. 4 lug 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il Contratto di fiume è un percorso partecipato che si colloca all’interno del più generale processo di Piano Strategico della Valmarecchia, promosso da Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini, Comuni di Rimini, Santarcangelo di Romagna, Poggio Torriana, Verucchio, Novafeltria, San Leo, Maiolo, Talamello, Sant’Agata Feltria, Casteldelci e Pennabilli, in collaborazione con il comune di Badia Tedalda.

L’obiettivo del Contratto di Fiume – ricorda l’Amministrazione Comunale di Santarcangelo – è costruire assieme alla cittadinanza una visione condivisa sul futuro del Marecchia.

Il Contratto di fiume prevede tre cicli di tre incontri ciascuno che si replicheranno nell’alta, nella media e nella bassa valle.

Il primo ciclo di incontri verte sul tema “Analisi: criticità e punti di forza del fiume Marecchia”. L’incontro del 7 luglio a Santarcangelo si colloca tra la prima giornata di lavoro, svoltasi il 1 luglio a Badia Tedalda, e l’ultimo incontro del primo ciclo, che si terrà all’Istituto Einaudi-Guerra di Novafeltria il prossimo 14 luglio, sempre dalle 17 alle 20.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna