lunedì 21 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
dom 15 giu 2014 00:54 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Gara tutta di testa quella di Sabbioni che ha ceduto solo nei metri finali: “Ha fatto fin troppo forte la prima vasca e nel finale ha pagato, anche per quella mancanza di brillantezza della quale parlavo ieri in relazione alla sua prestazione sui 50 dorso. Naturalmente è bene che non sia al top della condizione adesso. Ripeto quel che ho detto ieri: sta nuotando secondo i programmi”. Questo il commento di Luca Corsetti, tecnico del Nuoto Riccione.
Del resto, il riccionese è sui suoi massimi livelli. Il personale è di 54”74, terzo tempo nuotato quest’anno in Italia dopo il 53”94 di Chirstopher Ciccarese e il 53”98 di Niccolò Bonacchi.

In mattinata, Sabbioni aveva nuotato meglio di tutti, vincendo la sua batteria con il tempo di 55”36.

In vasca anche Elisa Celli, che ha partecipato alle batterie dei 50 rana, nuotando in 33”57, fuori dalle finali A e B della specialità. Domani, Sabbioni nei 200 dorso (La distanza che ama di meno) e Celli sui 200 rana (la distanza che ama di più).

Flavio Semprini
Ufficio stampa PolCom Riccione

(©Pier Andrea Morolli/SKCS Sport Images)

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna