martedì 11 dicembre 2018
In foto: Denuncia nel 2009 d'aver subito usura ed estorsioni ma i carabinieri di Rimini non scoprono nulla anzi dalle indagini emergono affari poco chiari nelle società da lui amministrate.
di    
lettura: 1 minuto
mer 6 lug 2011 11:27 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 14
Print Friendly, PDF & Email

Un imprenditore di 50 anni è finito così nel mirino del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza che ha scoperto che le tre società dell’uomo, operanti nel settore del turismo, versavano in stato di insolvenza. Da qui la dichiarazione di fallimento da parte del tribunale di Rimini. Nel corso delle indagini è emerso anche che l’imprenditore aveva occultato oltre 632mila euro dal patrimonio delle sue aziende e nascosto i documenti contabili per impedire agli inquirenti di ricostruire i movimenti d’affari. Nei guai anche un uomo di 81 anni che ha contribuito all’attività illecita come prestanome di una concessionaria d’auto di Ferrara. Il salone è stato sequestrato dalla Finanza insieme alle 80 auto, 50 d’epoca, presenti all’interno. Tra queste una Ford del 1920, prototipo da pista, del valore 100mila euro.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO