domenica 16 dicembre 2018
In foto: Per il Comitato Unitario dei Pensionati CUPLA di Rimini occorre ripartire dalla centralità del lavoro, dallo sviluppo delle imprese e di politiche verso il sociale.
di    
lettura: 1 minuto
mar 5 lug 2011 10:43 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il CUPLA lo afferma nel documento unitario redatto al termine del recente incontro in cui si è parlato in particolare del momento ancora difficile per la crisi.

Il comunicato del CUPLA:

IL CUPLA, Comitato Unitario Pensionati Lavoro Autonomo, formato da: 50& più-FENACOM – Confcommercio, FIPAC –Confesercenti, FNP- Coldiretti, ANP-CIA, Sindacato Pensionati Confagricoltura, ANAP- Confartigianato e CNA Pensionati, della Provincia di Rimini
Riunitosi nella giornata di Venerdì 1 Luglio 2011 presso la sede in Piazzale Tosi n.4, al termine dei lavori ha emesso il seguente comunicato approvato all’Unanimità.
Nel difficile momento che attraversa il Paese, il CUPLA Riminese (in rappresentanza di oltre 15.000 iscritti), segnala la profonda preoccupazione circa il futuro che investe la Società locale, il mondo del lavoro e delle Imprese.
Occorre ripartire dalla centralità del lavoro (autonomo e dipendente), di un nuovo sviluppo delle imprese, di politiche attive verso il sociale in particolare verso la popolazione anziana.
Si tratta di trovare da parte delle Istituzioni Locali una rinnovata attenzione sulle questioni dello stato Sociale (politiche del WELFARE).
Non nascondiamo i segnali di crisi che investono l’Economia, nonostante ciò chiediamo con forza che nelle politiche di governo sia Nazionale, sia Locale, trovino attenzione e rappresentanza le vaste problematiche che investono gli anziani e i pensionati.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
Una vicenda che fa discutere

Arresti alla casa per anziani. I commenti

di Redazione
di Silvia Sanchini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna