Indietro
menu
Rimini

Prestigiacomo: 'Ecomondo è la rassegna dell'Italia di domani'

In foto: Taglio del nastro questa mattina per per la 14esima edizione di Ecomondo (Fiera Internazionale del recupero di materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile).
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 3 nov 2010 11:30 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Questa è la rassegna dell’Italia che vorrei, la rassegna dell’Italia di domani. Ecomondo, Key Energy e Cooperambiente raccontano infatti la green economy possibile e attuale”.
Con queste parole il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Stefania Prestigiacomo, ha tagliato a Rimini Fiera il nastro della 14esima edizione di ECOMONDO (Fiera Internazionale del recupero di materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile), della 4° di KEY ENERGY (Fiera Internazionale per l’Energia e la Mobilità Sostenibili) e della 3° di COOPERAMBIENTE (Fiera dell’offerta cooperativa di Energia e Servizi per l’Ambiente, organizzata da Legacoop).

Il Ministro ha proseguito: “Qui abbiamo la dimostrazione che esiste un grande settore dell’economia che ruota attorno all’ambiente e allo sviluppo sostenibile, un pezzo di economia in grandissima espansione: che punta sull’innovazione; che vende nel riuso e nel riciclo dei materiali una filiera dalle grandissime possibilità di crescita; che interpreta il risparmio energetico come una concreta opportunità di lavoro oltre che come una scelta ecologicamente corretta; che scommette sulle fonti rinnovabili; che rende possibile ora la bioedilizia della case ad impatto zero sull’ambiente; che interpreta la mobilità sostenibile come strumento efficace per migliorare qualità della vita della gente e la qualità dell’aria delle nostre città.
A questo universo di sostenibilità in mostra ad Ecomondo il Ministero dell’Ambiente guarda con attenzione attuando politiche di sostegno e incentivazione per tutti i settori.
Le risorse naturali, le fonti d’energia pulita, il comparto delle green economy sono i pilastri su cui può e deve basarsi lo sviluppo del nostro paese perché è su questi fronti che si misurerà la competitività del sistema paese nei prossimi anni.
E questa rassegna di Rimini dimostra che l’Italia è in grado di affrontare questa sfida da protagonista”.
E Il Ministero ha anche concesso il suo patrocinio alla manifestazione, a testimonianza di un dinamismo positivo e dinamico che va promosso per il bene del Paese.

Attesi da oggi a sabato oltre sessantamila visitatori, almeno cinquemila provenienti dall’estero, che scenderanno a Rimini per conoscere tecnologie e progetti utili a dare impulso alle politiche di sostenibilità e alla cultura ambientale. L’area espositiva occupa sedici padiglioni del quartiere riminese con oltre mille imprese.

La cerimonia inaugurale prosegue col primo Forum Ambiente ed Energia promosso da Rimini Fiera assieme a Conai, Legacoop, Legambiente e Regione Emilia-Romagna, con l’organizzazione di The European House – Ambrosetti.
 

Notizie correlate
di Redazione