Indietro
sabato 24 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

Calcio. Contro l'Atletico Trivento tra i pali del Rimini esordirà Dei

In foto: "Così batterò un altro record: un giocatore più anziano dell'allenatore" scherza D'Angelo, che domani dovrà rinunciare agli acciaccati Semprini e Marco Brighi e agli squalificati Pazzini e Aquino. AC Rimini-Atletico Trivento sarà trasmessa domani sera alle 21 su Icaro TV e alle 23 su èTV.
di    
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 2 nov 2010 14:47 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con il tecnico dell’AC Rimini, Luca D’Angelo, non si può non partire da un commento a freddo a quanto accaduto domenica ad Agnone.
“Credo di avere la qualità di staccare al 90esimo da quello che è stato il match. Una giornata storta del direttore di gara può capitare, come può capitare ai giocatori o al tecnico, che può sbagliare gli uomini da mandare in campo. Certo, dispiace quando succede a te”.

La società biancorossa ha presentato reclamo per violazione da parte dell’Olympia Agnonese della regola degli under per 4 minuti, anche se nel lasso di tempo tra il 27′ ed il 31′ del primo tempo, i minuti delle due sostituzioni (la seconda fatta per riequilibrare la situazione under in campo), non si è giocato.
“Non so nulla sul reclamo, se ne sta occupando la società. Quello che mi sento di dire è che non importa se si sia giocato o non. Faccio un esempio: se passi con il rosso c’è il ritiro della patente. Se fai giocare tre under vai contro il regolamento. Ma so come va il calcio, soprattutto in Italia”.

Come si fa a non far confusione con un regolamento come quello vigente?
“Io compongo la panchina per cambiare sempre un under con un under. Poi comunico il cambio tre minuti prima ai dirigenti che sono con me in panchina, che verificano la situazione regolamentare. E’ più semplice di quanto si possa immaginare da fuori”.

Tre assenti in vista del match di domani con l’Atletico Trivento.
“Non ci saranno ovviamente gli squalificati Pazzini e Aquino. Per il resto, stanno tutti bene a parte Marco Brighi e Semprini. La situazione del portiere (guaio al ginocchio) la valuteremo nel pomeriggio, ma non credo ce la faccia. Se così dovesse essere giocherà Dei, così batterò un altro record, con in campo un giocatore più vecchio dell’allenatore”.

Che Atletico Trivento si aspetta il tecnico dell’AC Rimini?
“Il Trivento è una squadra molto tosta dal punto di vista fisico, mi sembra una compagine affiatata. Domenica ad Agnone mi hanno detto che la società è ambiziosa. Poi, non vengono da risultati particolarmente brillanti, quindi metteranno in campo qualcosa in più”.

Ci sarà turn over nella formazione biancorossa?
“Due-tre giocatori dovrò cambiarli per forza per le squalifiche. Ribadisco comunque che scelgo partita per partita. Se volete vi dico chi giocherà di sicuro: Dei, Mastronicola, Evangelisti, Cardinale, Ragatzu, Olcese, Onescu e Deluigi. Devo scegliere l’esterno sinistro, il terzino sinistro ed il centrale difensivo da affiancare a Mastronicola. Sarà uno tra Andrea Brighi, Bucchi e Deluigi.
Potrebbe esserci una difesa con tre under o uno potrei spenderlo a centrocampo, con uno tra Sari e Santucci”.

Come si spiega il differente rendimento del Rimini tra partite al “Romeo Neri” ed in trasferta?
“Sono troppe le volte in cui capitano cose particolari. Dobbiamo porre rimedio ed essere più forti di certe situazioni. E dire che dal punto di vista delle trame di gioco ci comportiamo meglio fuori che in casa. Solo che in casa ci riesce il colpo, come è accaduto con il Bojano. Fuori no. Dobbiamo cambiare, io per primo, qualcosa a livello di mentalità. Non dobbiamo pensare di dover vincere tutte le partite. Il pareggio a Recanati è stato accolto come una mezza sconfitta, ma col senno di poi non è stato da buttare. Viste le difficoltà delle altre squadre ogni domenica.
Bisogna muovere la classifica, come fa il Teramo, che va preso ad esempio”.

La gara si giocherà regolarmente alle 14,30 e sarà trasmessa in diretta su radio Icaro e proposta in TV domani sera alle 21 su Icaro TV e alle 23 su èTV.

(nella foto Bove, Luca D’Angelo)