martedì 22 gennaio 2019
In foto: Il “mignon” più buono d'Italia si fa a Rimini. Roberto Rinaldini, specializzato in piccole delizie, riceve il riconoscimento dall'Accademia dei maestri pasticceri.
di    
lettura: 1 minuto
dom 24 ott 2004 13:00 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La pasticceria diventa arte ed il pasticcere, stilista. Il 27enne riminese Roberto Rinaldini si è aggiudicato a Ferrara il primo premio “categoria mignon”, assegnato dall’Accademia dei maestri pasticceri italiani di cui è entrato a far parte dal marzo di quest’anno.

Un’affermazione che arricchisce un palmares già notevole: vicecampione d’Italia juniores al Sigep di Rimini nel ’96, campione italiano ’98, anno in cui, con il dolce “Venere Nera”, si è aggiudicato anche il primo premio ai Campionati del mondo di Barcellona.
Giovane, ma già protagonista nel dolce olimpo dei pasticceri. Ascoltiamo Roberto Rinaldini.

Notizie correlate
di Redazione
mediazione aziendale

Che cos'è il workfare?

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna