giovedì 24 gennaio 2019
In foto: Per il Fellini di Miramare oggi è un giorno di gloria. Spesso discusso o visto come uno scalo dalle potenzialità ancora inespresse, l'aeroporto riminese ha avuto la ribalta di uno dei più diffusi quotidiani nazionali, Repubblica, che in una pagina dedicata alla ripresa del traffico passeggeri negli aeroporti italiani, lo cita come caso record:
www.riminiairport.com
www.repubblica.it
di    
lettura: 1 minuto
mar 3 ago 2004 12:38 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

più 150% del traffico nel raffronto tra i primi 6 mesi del 2004 con quelli del 2003. Grazie soprattutto, spiega Repubblica, all’invasione dei russi.
Lusingati da tanta gloria, al Fellini volano però un po’ più basso: l’aumento c’é, ma non di queste proporzioni, spiega il direttore di Aeradria Umberto Golinelli. I dati riportati da Repubblica, presi da Assoaeroporti, tengono conto anche dei voli che Miramare ha ospitato durante la chiusura per lavori del Marconi di Bologna.
Al netto dei passeggeri felsinei, l’aumento è del 25% circa.

Sull’apporto del mercato russo, Repubblica ha però ragione. Nel mese di giugno, rispetto al 2003, i russi sono aumentati del 29%, senza nessun apporto da Bologna, che di voli per quell’area a Rimini non ne ha portati.
I voli settimanali dalla Russia, ad oggi 13, sono raddoppiati rispetto all’anno scorso. Anche la qualità dei mezzi è stata rinnovata: oggi per l’ex paese sovietico si vola con dei 767, e non più coi vecchi Antonov. A quelle dei passeggeri, si aggiungono statistiche importanti anche nel traffico merci, che fanno della Russia, ricorda Golinelli, l’area su cui il Fellini punta di più insieme alla Finlandia.
E intanto il Fellini si gode i titoli di Repubblica: forse un po’ esagerati, ma per una volta, un po’ di pubblicità gratuita non fa di certo male.

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna