mercoledì 16 gennaio 2019
In foto: Giovedì alle 21 Pianoterra (via Orsoleto, 227, Viserba Monte) ospita, nell'ambito della sezione Zoom - progetto speciale "Mirando Babele", il Teatro Viola di Milano con lo spettacolo Prove aperte di documentazione psichiatrica, di e con Danilo Reschigna:
di    
lettura: 1 minuto
mar 8 gen 2002 20:35 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Sei personaggi hanno perduto qualcosa a suo tempo, hanno perduto il senno e cercano in scena di ritrovare ciascuno il proprio senso, il proprio senno… Si assomigliano tutti, pur nella loro incontestabile diversità, nella loro imbarazzante fisicità. Si assomigliano perché ciò da cui muovono e di cui parlano è un unico luogo comune, remoto e sconosciuto, che si chiama follia.
Si ignorano, si insultano, si esaltano, si consolano: non conoscono altro modo per esprimersi e lo fanno senza falsi pudori. Invitati a prendere parte ad uno spettacolo teatrale, magari come ennesimo esperimento psico-terapeutico, sfilano uno ad uno, tutti presi dal loro fantasma privato. Quale spazio può dirsi più adatto di un palcoscenico? Quale espediente migliore della finzione, dell’altro da sé, dello spettacolo di sé?
Danilo Reschigna ha collaborato con la Compagnia Quelli di Grock, Compagnia dell’Arsenale e l’Actor Playhouse Baires International, ha presentato nel 1993 lo spettacolo “A sinistra non si canta” ed ha lavorato ne “L’Odissea” con la Compagnia Teatro di Nascosto di Volterra diretta da Annet Hennerman
(1994).
Per informazioni e prenotazioni: 0541/24773 – 333/4021774 serrateatro@tin.it. L’accesso a Pianoterra è consentito ai soli soci: il tesseramento è effettuabile presso Pianoterra nei giorni di spettacolo.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna