venerdì 14 dicembre 2018
In foto: Aids: una piaga che da vent’anni colpisce il mondo e per la quale la scienza oggi non ha ancora risposte definitive. Si è parlato del virus dell’Hiv questa mattina al Meeting nell’incontro dal titolo “Il mostro è in gabbia: vent’anni di lotta all’Aids”
di    
lettura: 1 minuto
gio 23 ago 2001 18:23 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 12
Print Friendly, PDF & Email

a cui hanno partecipato Jay Levy, dell’università della California, uno dei primi ricercatori a studiare le cause dell’epidemia, John Cohen, direttore della rivista Science e Donato Greco dell’Istituto Superiore di Sanità. Quest’ultimo ha fornito i dati dell’Italia: oltre 50 mila casi, discrepanza della diffusione della malattia tra il nord e il sud e crescita dell’età di chi si ammala. L’Aids continua a colpire, anche se non più con i picchi di diffusione della metà degli anni 80; ma se nel nord del mondo il contagio è sotto controllo nei paesi in via di sviluppo, e soprattutto nella Africa subsahariana è un fenomeno devastante. Sono 36 milioni nel mondo le persone affette da HIV, 25 milioni di queste sono africane. La scienza avanza, i farmaci sono sempre più efficaci, ma non sono sufficienti per sconfiggere questo male. E’ necessario per le popolazioni povere puntare sull’educazione. Sentiamo in proposito il professor Levy.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
di Simona Mulazzani
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO