Indietro
domenica 21 aprile 2024
menu
Calcio Promozione

La Sampierana si coccola baby Batani: "Il mio primo gol, che gioia"

In foto: Marco Batani
Marco Batani
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 28 feb 2024 19:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nella vittoria di misura nel derby di Mercato Saraceno sulla Due Emme per 1-0 – sei vittorie e due sconfitte è il bilancio del girone di ritorno della Sampierana– , il sigillo vincente è arrivato a fil di sirena ad opera di Marco Batani, centrocampista classe 2006, uno degli under della rosa di mister Barontini cresciuto nel settore giovanile. Ha segnato al termine di un’azione corale che ha visto protagonisti Giovanni Pungelli (2007) e Davide Braccini (2001), altri due giovani sampierani come del resto sono di San Piero gran parte dei giocatori della rosa.

Quest’anno Batani, come nel precedente campionato, è stato utilizzato in più spezzoni di partita, ma ha anche esordito dal primo minuto contro il Del Duca e segnato appunto la sua prima rete con i grandi.
“Una grande soddisfazione per me giocare per la squadra della mia città ed il fatto di aver segnato mi riempie di gioia – racconta Marco, entrato in campo ad una quindicina di minuti dalla fine –, soprattutto perché è stata una rete pesante, a fil di sirena, che ci ha permesso di vincere una partita importante e di mantenere intatto il distacco sulle immediate inseguitrici Fratta Terme e Faenza. Ho seguito l’azione dei compagni e sulla palla a rientrare di Braccini dalla destra mi sono inserito col tempo giusto in area prendendo in contropiede la difesa avversaria. Sono contento per la mia famiglia che mi segue con passione e per gli allenatori delle giovanili: mi hanno fatto i complimenti, è grazie anche al loro lavoro se sono arrivato in prima squadra”.

A nove giornate dalla fine del campionato il vostro vantaggio è di sette punti sul Fratta Terme e di otto sul Faenza. Vi sentite vicini al grande traguardo?
“Assolutamente no, non dobbiamo smarrire la concentrazione e tenere sempre a memoria la beffa della stagione scorsa. Ora ci aspettano tre partite delicate, siamo allo snodo decisivo della stagione: sabato in anticipo in casa (ore 15,30) contro il Torconca, un match da vincere, mercoledì la sfida di Faenza e domenica la partita in casa contro il San Pietro in Vincoli, due partite che non dobbiamo perdere. Ma adesso siamo concentrati sul Torconca, una squadra affamata di punti e reduce da una vittoria, che cerca punti per evitare i playout, con un giovane come Zannoni assai pericoloso e già a segno 12 volte. Dobbiamo stare assolutamente sul pezzo”.

Ai suoi occhi più tosto questo campionato o quello dell’anno scorso?
“Senza dubbio questo, ci sono più squadre e dunque più partite e più avversari competitivi. L’anno scorso la lotta al vertice si risolse in un duello tra Sampierana e Gambettola”.

Contento del suo rendimento?
“Sì, vedo che sono in crescita, ogni allenamento mi lascia qualcosa e poi mi diverto, il mister mi dà fiducia e mi stimola a fare meglio così come sono molto utili in campo i consigli dei compagni più esperti, che fanno di tutto affinché giochi con tranquillità. Sono nato terzino e quindi so applicarmi anche in fase difensiva. Calcio con entrambi i piedi. Sto lavorando per migliorare la velocità d’azione perché rispetto alle giovanili in Promozione il ritmo è più alto”.

L’obiettivo di Marco Batani?
“Potrei dire la conquista di un minutaggio maggiore, in realtà il mio obiettivo è lo stesso dei miei compagni: la vittoria del campionato. Il futuro? Se sarà Eccellenza come spero, rimanere in questo gruppo. Il sogno di ogni ragazzo è arrivare al professionismo, io resto con i piedi per terra: frequento la quarta liceo Scientifico, sono concentrato sugli studi. E poi si vedrà”.