Indietro
sabato 20 aprile 2024
menu
Campionato Sammarinese

È la notte della Virtus: Benincasa riporta i Neroverdi davanti a tutti

In foto: ©FSGC
©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 21 feb 2024 00:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gli occhi di tutti gli appassionati di calcio sammarinese, tra cui gli oltre 300 utenti unici che hanno affollato l’evento su TITANI.TV, erano puntati ragionevolmente su La Fiorita-Virtus. Separate da un punto appena in vetta alla classifica, hanno dato vita ad una partita elettrica. Primo tempo tattico, in cui le occasioni migliori sono per la Virtus nel finale: Rinaldi si vede annullare un gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo, mentre Benincasa al 40’ anticipa Zavoli in uscita, ma il suo pallonetto è raccolto da Mazzotti in area piccola. Sulla falsa riga la ripresa, dove le occasioni si contano sulle dita di una mano, almeno fino al rettilineo finale. L’insistita azione che all’80’ porta al vantaggio di Benincasa, fortunato in un paio di rimpalli ma efficace davanti a Zavoli, innesca la partita nella partita. Pecci sfiora il raddoppio all’85’, per divorarsi una clamorosa palla gol nel terzo minuto di recupero – quando sbaglia davanti al portiere. Nel frattempo, La Fiorita – in inferiorità numerica dall’88’ per l’espulsione di Guidi – spinge a tutta. Ambrosini non riesce ad addomesticare il tiro-cross di Zampano in area piccola, mentre Passaniti mette le mani sul successo respingendo la girata a botta sicura dell’ex Victor San Marino.

Serata importante per la corsa al titolo, in quanto Cosmos e Tre Fiori si annullano a vicenda. Al pronti-via il Errico perde un pallone in costruzione permettendo ai Gialloblù di andare in porta sull’asse Bernardi-Islamaj, con quest’ultimo a griffare il vantaggio immediato. La replica dei vicecampioni di San Marino alla mezz’ora, con il rigore conquistato da Zulli e trasformato con freddezza da Errico. Ben Kacem regala un brivido a Nardi poco prima dell’intervallo, mentre nel secondo tempo arriva in ritardo sul cross al bacio di Pastorelli. All’ora di gioco torna a spingere il Tre Fiori, pericoloso con la zuccata del subentrato Cirrottola. Ben più impegnativi gli interventi di Simoncini sulle successive staffilate di Micchi e Bernardi. È il momento migliore del Tre Fiori, che non capitalizza nemmeno i tentativi di Islamaj e Tomassoni. Così, nel finale è il Cosmos che rischia di mettere le mani sui tre punti: prima con Loiodice, poi con la bordata di Sapori – respinta lateralmente da Nardi. Nel mezzo, una rete annullata a Micchi – finito colpevolmente in fuorigioco pur scevro di marcatura. A Montecchio termina senza vincitori e, nell’economia della corsa al titolo, probabilmente due vinti.

Hanno offerto poche occasioni da rete le sfide di Fiorentino e Domagnano. Nella prima, Folgore e Libertas impattano sul punteggio finale di 1-1. Dopo una gara in totale pressione e più di un’occasione lasciata sul piatto – il palo di Pancotti al 21’ e la zuccata di Angelini a porta vuota su tutte –, la Folgore va sotto nella ripresa per effetto di una bordata di Ulloa. L’attaccante si inserisce a fari spenti e raccoglie il suggerimento di Monteleone per calciare dalla distanza e fulminare Venturini. L’omologo Del Prete è protagonista di alcuni begli interventi e sporadiche incertezze nell’arco della partita, ma nulla può sulla rete del pareggio. Il neoentrato Anzaghi crossa da sinistra per l’inserimento di Pancotti, che anticipa il diretto avversario e colpisce di testa coi piedi piantati dentro l’area piccola. Nel finale arrembante la Folgore cerca la vittoria, ma trova un cartellino rosso all’indirizzo di Bruno. Torna a muovere la classifica la Libertas, che aggancia momentaneamente il Faetano – di scena domani contro il Cailungo.

Non ci sono reti, infine, tra Domagnano e Pennarossa. Dopo tre vittorie consecutive, i Lupi non riescono a potare lo scalpo del club di Chiesanuova, che torna a fare un punto dopo l’unico sin qui conquistato lo scorso 26 novembre. Come in quell’occasione, anche stasera il risultato positivo è stato figlio di un clean sheet. E pensare che la prima occasione è per i ragazzi di Dolci, che sbattono sul palo al 29’ con Pintore. Sul fronte opposto Perazzini non riesce a spingere il pallone in fondo al sacco da breve distanza, mentre nella ripresa il Domagnano dilapida il vantaggio con Babboni. Una punizione laterale innesca un flipper che porta al colpo di testa a salve di Giovanardi e successivo palo di Gozzi. Incredibile il destro alle stelle di Babboni che spara alto da due passi. Non più irreprensibile Ferrero, mentre Barbieri è reattivo su Perazzini ed Angelini al 67’. Il pareggio a reti inviolate resiste anche alla punizione allo scadere di Merendino, che non trova la porta. Retrogusto amaro in questo quarto risultato utile consecutivo dei Lupi, che sprecano l’occasione di incrementare il vantaggio nei confronti del tredicesimo posto occupato dalla Libertas – rimasto di sette lunghezze.

Di seguito il programma della 22a giornata di Campionato Sammarinese BKN301, con tutti gli incontri che disponibili on-demand su Titani.tv:

FSGC | Ufficio Stampa