Indietro
menu
allontanato da casa

Dal conto della cena sospetta un tradimento, marito tenta di strangolare la moglie

In foto: repertorio
repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 19 feb 2024 17:59 ~ ultimo agg. 20 feb 11:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Cento euro di sushi in due, una spesa che ha indotto un 66enne di Misano a sospettare che la moglie fosse andata al ristorante con l’amante. E’ questo il motivo che l’ha spinto ieri notte (domenica) ad aggredire la consorte mentre questa dormiva insieme a uno dei due figli minori. La donna si è sentita all’improvviso afferrare il collo, ha cercato di prendere il cellulare per chiamare i carabinieri ma il marito le ha bloccato il braccio e si è messo a cavalcioni su di lei. Stando al racconto della moglie, avrebbe cercato di soffocarla. Quando la donna è riuscita a divincolarsi dalla sua presa, è corsa in strada e ha chiamato i carabinieri. 

Al loro arrivo era sotto choc, aveva difficoltà a respirare. Ai militari dell’Arma ha spiegato che non era la prima volta che veniva aggredita dal marito per futili motivi. Lei al ristorante di sushi c’era andata con il figlio, ma lui era convinto avesse un amante. In passato non aveva mai voluto denunciare il marito, questa volta invece sì. Al termine degli accertamenti di rito, su parere del pubblico ministero di turno, i carabinieri hanno redatto nei confronti del 66enne un verbale di allontanamento dalla casa familiare e di divieto di avvicinamento alla moglie, che è stata dimessa dal pronto soccorso di Riccione con una prognosi di 10 giorni per un tentativo di strangolamento e una forte contusione al polso.