Indietro
sabato 24 febbraio 2024
menu
Calcio Prima Categoria

Victoria: a tu per tu con il nuovo acquisto, l'attaccante Elia Fabbri

In foto: Elia Fabbri
Elia Fabbri
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 7 dic 2023 10:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nella trasferta di Morciano, una delle big del campionato, il Victoria non è riuscito a portare a casa punti preziosi. Pur con le defezioni importanti di Giorgini in difesa, Bruma e Montanari a centrocampo, la squadra di mister Giuliano Bianchi ha tenuto testa al blasonato avversario sfoderando una convincente prestazione, ma non trovando, al contrario del Morciano, la via del gol nonostante qualche buona opportunità. Poi, alla ricerca del pareggio, il Victoria si è scoperto gettandosi all’attacco: nel finale è rimasto in dieci per l’espulsione di Frambosi beccando la rete del raddoppio in pieno recupero.

Nel Victoria ha debuttato giocando uno scampolo di partita il nuovo acquisto Elia Fabbri, classe 1998, un trequartista di piede mancino, che nel corso degli anni ha interpretato bene il ruolo di esterno d’attacco, un giocatore collaudato in categoria: cresciuto nel settore giovanile del Rivazzurra, nella scorsa stagione è stato promosso in Promozione con il Bellariva segnando quattro gol, in precedenza ha militato nei Delfini nelle stagioni a cavallo del covid (sei reti il suo miglior bottino), ha assaggiato la Promozione con il Real Miramare.

Ha iniziato la stagione nel Real Riccione, da cui si è svincolato. Una freccia in più all’arco del tecnico Bianchi. Ma potrebbe non essere la sola: il direttore sportivo Federico Trivulzio è vigile sul mercato nel caso in cui si presentasse l’occasione giusta, in particolare giocatori che in passato sono cresciuti nel Victoria o ne hanno già vestito la maglia.

Elia Fabbri, che Victoria ha visto all’opera a Morciano?
“Una squadra viva, che ha tenuto testa al quotato avversario e se fossimo rimasti in undici avremmo avuto delle possibilità in più per raddrizzare la partita. In questi giorni di reciproca conoscenza ho scoperto un gruppo affiatato, che si conosce a fondo, con parecchi giovani promettenti e che devono maturare esperienza: ci sono delle buone potenzialità e tutti insieme lavoreremo per esprimerle al meglio. Credo che sarà facile inserirmi al meglio anche perché conosco anche fuori dal campo Giorgini che è stato con me nel Rivazzurra e Urbinati dai tempi dei Delfini, altri li ho affrontati da avversario”.

Nel reparto offensivo c’è concorrenza…
“Ci sono giovani e attaccanti di esperienza, mister Bianchi potrà scegliere al meglio. Una concorrenza avvincente per la conquista di una maglia che fa solo bene al Victoria fermo restando che con cinque cambi chi entra in corsa può essere protagonista alla stessa maniera di chi parte da titolare”.

Quali sono le sue ambizioni?
“Portare il mio mattone anche sotto forma di gol per la costruzione della salvezza in primis, se poi durante il cammino meriteremo qualcosa di più saremo i primi ad esserne felici. Dobbiamo mantenere i piedi per terra anche perché il girone è più competitivo rispetto a quello della stagione scorsa: ci sono squadre blasonate di piazze importanti e organizzate con una storia alle spalle e anche le squadre dietro di noi hanno vinto tutte per cui al quintultimo posto con 16 punti ci sono cinque club”.

A questo proposito, nel prossimo turno allo stadio Bani di Viserba affrontate la cenerentola Villamarina, reduce dal colpaccio in casa del Superga.
“Il Villamarina si trova all’ultimo posto con 8 punti, ma bisogna assolutamente tenere lontano il pensiero che sia una partita facile. È da anni in Prima categoria anche con buoni risultati, meglio stare in guardia. È chiaro che giocando in casa è una partita da vincere: in ballo per noi ci sono tre punti pesanti”.