Indietro
venerdì 1 marzo 2024
menu
Ottavi di Finale

Coppa Italia. Cesena-Rimini 0-2. Ai quarti ci vanno i biancorossi

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
mar 28 nov 2023 16:45 ~ ultimo agg. 29 nov 20:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

CESENA-RIMINI 0-2

Che il Rimini ci tenesse di più a passare il turno di Coppa Italia era evidente già dalla lettura della distinta: spazio a tanti giocatori che in campionato stanno trovando meno spazio nell’undici iniziale dei padroni di casa, sette elementi dell’undici-tipo di questo periodo per gli ospiti, smaniosi di vendicare l’onta del 2-5 subito il 1 ottobre scorso nella gara di campionato disputata al “Manuzzi”. Ha vinto ed è approdata ai quarti la squadra che più ci ha creduto, anche se avere la meglio di questo Cesena votato al verde non è stato affatto facile. Il Rimini la sblocca al primo vero affondo, complice un rimpallo che fa finire il pallone proprio sui piedi di Iacoponi, bravo a insaccare. Sono passati appena 9 minuti. Ma anche il 1 ottobre a passare per primi erano stati i biancorossi. E anche questa volta (com’era accaduto quasi due mesi fa) la reazione dei bianconeri è veemente: il Rimini è costretto nella propria metà campo per tutto il resto del primo tempo, i locali battono anche sette corner, ma Colombi non deve fare nessun intervento particolare. Al 34′ ci sarebbe un episodio che avrebbe potuto cambiare faccia al match, con Rosini che manda giù in area Pierozzi, ma il direttore di gara non reputa l’intervento da rigore. In avvio di ripresa il Rimini ha due chance di rilievo per mettere al sicuro il risultato, ma sia Cernigoi al 3′ che Ubaldi al 7′ sono imprecisi. È subito dopo la mezzora che il Cesena ha l’occasione con la O maiuscola per pareggiare, ma Chiarello non riesce a superare Colombi, chiamato all’unico intervento importante di tutta la partita. E al 41′ Lamesta, partito dalla panchina, mette il turbo, si fa mezzo campo palla al piede e infila Siano per la seconda volta. Il numero 73 aveva segnato anche quel 1 ottobre, che oggi sembra così lontano! Il Rimini si regala (e regala ai suoi 856 tifosi al seguito) i quarti di finale, nei quali incrocerà il Vicenza (si gioca il 13 dicembre in trasferta), si prende una piccola rivincita con i cugini bianconeri e allunga a otto la sua striscia sì. Domenica sera i biancorossi andranno a far visita alla Vis Pesaro. Altra gara sentitissima dal peso specifico, vista la classifica delle due contendenti, ancor più rilevante.

IL TABELLINO
CESENA: 61 Siano, 3 Pitti, 5 Varone (45′ st 98 Tampieri), 6 Bumbu (45′ st 42 Campedelli), 11 Ogunseye, 13 Coccolo, 14 Berti (1′ st 4 Chiarello), 24 Pierozzi, 25 David (1′ st 77 Nannelli), 26 Piacentini, 30 Giovannini (28′ st 92 Coveri). A disp.: 34 Veliaj, 4 Chiarello, 32 Castorri, 38 Zamagni, 44 Valentini, 76 Trocchia, 99 Amadori. All. Toscano.

RIMINI: 91 Colombi, 4 Pietrangeli, 8 Delcarro (1′ st 70 Leoncini), 11 Cernigoi (34′ st 73 Lamesta), 14 Stanga, 15 Gigli (13′ st 98 Lepri), 23 Megelaitis (13′ st 25 Lombardi), 33 Langella (26′ st 5 Marchesi), 34 Ubaldi, 44 Iacoponi, 67 Rosini. A disp.: 22 Colombo, 2 Brisku, 9 Morra, 19 Semeraro, 20 Accursi, 37 Acampa, 77 Selvini. All. Troise.

ARBITRO: Bogdan Nicolae Sfira di Pordenone.
ASSISTENTI: Marco Colaianni di Bari e Davide Fedele di Lecce.
4° UFFICIALE: Mattia Drigo di Portogruaro.

RETI: 9′ pt Iacoponi, 41′ st Lamesta.

AMMONITI: Bumbu, Coccolo, Megelaitis, Gigli, Leoncini, Colombi.

NOTE. Corner: 8-2. Spettatori: 4.486 (incasso 40.572 euro).

CRONACA E COMMENTO
Cesena e Rimini si ritrovano faccia a faccia all’Orogel Stadium Dino Manuzzi a 58 giorni di distanza da quel 1 ottobre che vide i bianconeri superare i biancorossi con un roboante 5-2. In quasi due mesi il Rimini ha cambiato marcia (sono sette i risultati utili di fila tra campionato e Coppa), mentre il Cesena ha continuato il suo cammino vincente (striscia aperta di cinque vittorie consecutive e un solo K.O. in campionato, arrivato alla prima giornata ad Olbia). In palio c’è il passaggio ai quarti di finale della Coppa Italia di Serie C. 856 i tifosi biancorossi al seguito. In casa Rimini sono out Capanni, Gorelli e Bouabre.

La partita. Si gioca. Al 4′ i padroni di casa battono il primo corner della partita: dalla bandierina calcia Berti, nulla di fatto.
Iacoponi con caparbietà guadagna subito dopo un angolo per gli ospiti: batte Megelaitis, la retroguardia bianconera mette in fallo laterale.
Al 7′ cross di Berti dall’out di destra, Pietrangeli mette in angolo.
Sugli sviluppi del corner, cross di David e colpo di testa di Varone, nessun problema per Colombi.
Al 9’ lancio di Gigli, sponda di testa di Cernigoi, Piacentini controlla, poi rinvia addosso a Ubaldi, il rimpallo favorisce Iacoponi, che scaraventa in rete, proprio sotto la curva Ferrovia, occupata dai tifosi biancorossi. Rimini 1-Cesena 0.
Al 12′ il tiro di Berti fa il solletico a Colombi.
Al 13′ Megelaitis per Delcarro, che lascia sfilare il pallone, se lo sistema e spara di destro, pallone a fondo campo.
Il Cesena costringe il Rimini nella sua metà campo.
Al quarto d’ora il tiro di Varone è respinto, ci prova allora dal limite dell’area David, ma la mira è alta.
Al 18′ punizione da posizione defilata di Langella, che mette al centro, Pietrangeli colpisce in anticipo sul primo palo, sfera a fondo campo.
Una manciata di secondi dopo, dall’altra parte del campo, Berti avvia l’azione, servendo Ogunseye, che allarga per Giovannini, il numero 30 avanza e imbecca Berti, diagonale largo di poco.
Al 34′ episodio da moviola nell’area ospite: Pierozzi si porta avanti il pallone, Rosini lo trattiene. Per il direttore di gara si può proseguire.
Al 35′ già settimo corner per il Cesena: Piacentini di testa manda a lato.
Al 36′ il Cesena ci prova in mischia ben tre volte, il muro difensivo protegge la porta di Colombi.
Un minuto di recupero.
Si va all’intervallo con il Rimini avanti 1-0.

Si gioca la ripresa. Al 3′ Cernigoi controlla di destro e calcia di sinistro, sfera a lato di un niente.
Al 7′ bel dialogo tra Leoncini e Ubaldi, l’attaccante biancorosso riceve in area il passaggio di ritorno e spedisce a lato.
Al 12′ Nannelli per Piacentini, che calcia dalla distanza, pallone lontano dal bersaglio.
Al 17′ punizione per il Cesena: telefonata di Varone per Colombi.
Al 19′ Giovannini a sinistra per Nannelli, che mette al centro, Pierozzi colpisce di testa, sfera a lato.
Al 22′ cross di Chiarello, Stanga allontana di testa, ancora Chiarello controlla e appoggia per Bumbu, il cui destro sfila a lato.
Al 25′ Lombardi crossa dalla linea di fondo, la deviazione di Cernigoi è fuori.
Al 31′ Nannelli per Bumbu, che pesca in area Chiarello, controllo e tiro da pochi passi, ma Colombi c’è e para.
Al 35′ altro tentativo dalla distanza di Bumbu, anche questa volta la mira non è precisa.
Al 40′ Leoncini sradica il pallone a Bumbu, Marchesi serve di prima Lamesta, che parte palla al piede dal cerchio della metà campo, avanza e una volta al limite dell’area calcia di sinistro nell’angolino, non lasciando scampo a Siano. Cesena 0-Rimini 2. Esplode la festa con tutta la panchina biancorossa.
Quattro i minuti di recupero.
Arriva il triplice fischio. Finisce 2-0 per il Rimini. Ai quarti di finale ci vanno i biancorossi, che si giocheranno l’accesso alle semifinali il 13 dicembre in casa del Vicenza. A fine gara anche la presidente Stefania Di Salvo va a salutare i tifosi del Rimini al seguito.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI CESARE TREVISANI