Indietro
giovedì 22 febbraio 2024
menu
Calcio Serie C

Rimini-Perugia 2-2: cronaca, tabellino e gallery

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
sab 23 set 2023 15:30 ~ ultimo agg. 25 set 01:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RIMINI-PERUGIA 2-2

Primo segno X per il Rimini nel campionato 2023/2024. Arriva con il Perugia, con una doppia rimonta. I biancorossi, che anche in questa gara hanno commesso qualche errore difensivo individuale di troppo, hanno però confermato di essere squadra di carattere: sotto tre volte contro la Juventus Next Gen, hanno rimontato e finito per vincere 4-3. Sotto due volte con gli umbri, sono riusciti a portare a casa almeno un punto, che fa classifica e morale in vista del derby a Cesena del 1 ottobre. Sono il solito Lamesta, ancora il migliore in campo, e Ubaldi, entrato da sei minuti, a regalare le due gioie ai tifosi di casa. E al 90° Cernigoi ha anche l’occasione per il sorpasso, ma Adamonis è attento. Un buon punto comunque per come è arrivato, anche se la squadra dovrà crescere ancora parecchio e concedere meno agli avanti avversari (dieci gol subiti in cinque partite sono decisamente troppi).

IL TABELLINO
RIMINI: 22 Colombo, 6 Gorelli, 7 Capanni (21′ st 11 Cernigoi), 9 Morra (20′ st 34 Ubaldi), 14 Stanga (1′ st 4 Pietrangeli), 15 Gigli (25′ st 44 Iacoponi), 23 Megelaitis, 33 Langella, 37 Acampa, 73 Lamesta (41′ st 98 Lepri), 84 Tofanari. A disp.: 1 Passador, 5 Marchesi, 20 Accursi, 25 Lombardi, 29 Bouabre, 67 Rosini, 70 Leoncini, 77 Selvini. All. Raimondi.

PERUGIA: 12 Adamonis, 3 Cancellieri (24′ st 15 Dell’Orco), 4 Iannoni (24′ st 26 Santoro), 5 Angella, 6 Vulikic, 9 Vazquez (42′ st 21 Cudrig), 10 Matos, 16 Bartolomei, 23 Lisi (33′ st 24 Torrasi), 28 Kouan (33′ st 11 Seghetti), 94 Mezzoni. A disp.: 1 Abibi, 69 Lavorgna, 17 Ebnoutalib, 18 Acella, 20 Ricci, 25 Morichelli, 71 Bozzolan. All. Baldini.

ARBITRO: Eugenio Scarpa di Collegno.
ASSISTENTI: Giuseppe Lipari di Brescia e Luca Landoni di Milano.
4° UFFICIALE: Duccio Mancini di Pistoia.

RETI: 11′ pt Kouan, 23′ pt Lamesta, 43′ pt Bartolomei, 26′ st Ubaldi.

AMMONITI: Vulikic, Gigli, Kouan, Mezzoni, Ubaldi.

NOTE. Corner: 4-3. Spettatori: 3.605 (1.419 paganti e 2.186 abbonati).

I RISULTATI DELLA 5a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Rimini e Perugia vorrebbero avere una classifica diversa: tre punti per i padroni di casa, tornati alla vittoria al “Neri” contro la Juventus Next Gen (ma che hanno perso le altre tre gare disputate), sei punti per gli ospiti, che non hanno ancora perso ma neanche ancora ingranato la marcia da schiacciasassi. Mister Raimondi, che non può contare su Semeraro, squalificato, e Delcarro infortunato, conferma per nove undicesimi l’undici di partenza schierato contro Juve e Pineto: le novità sono Acampa (per Semeraro) e Stanga (per Rosini).

Prima del calcio d’inizio sarà osservato un minuto di raccoglimento per commemorare l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

La partita. Si gioca. Il primo tentativo è dell’ex biancorosso Lisi, al 5′, pallone in curva.
Al 6′ Matos prova a sfondare per vie centrali, fermato, subentra Vazquez, che riesce ad andare al tiro, Colombo para a terra.
All’11’ il Perugia si porta in vantaggio con Kouan, che avanza, resiste alla trattenuta di Gorelli e dall’altezza del dischetto batte Colombo.
I tifosi ospiti lanciano un fumogeno, che fa andare a fuoco un materasso del salto in alto. L’arbitro è costretto a interrompere la gara, facendola ripartire dal 21’, dopo 19 minuti di stop. La pausa giova ai romagnoli, che al 23’ trovano il pari, con un’iniziativa personale di Lamesta, che parte da metà campo palla al piede, avanza, entra in area e calcia, il suo tiro è deviato in maniera decisiva da Angella, che spiazza Adamonis. 1-1.
Un minuto dopo ci prova anche Morra, entrando in area da sinistra e andando alla battuta, diagonale largo di un niente.
Al 25′ Lamesta per Morra, che chiama Adamonis alla deviazione in angolo.
Al 29′ anche gli umbri battono il loro primo angolo: pallone tra le braccia di Colombo.
Al 35′ Matos si muove al limite dell’area e calcia, la conclusione è deviata da un difensore in corner.
Al 40′ Kouan va al tiro dal limite dell’area, la sfera sorvola la traversa.
Pochi secondi dopo Morra, favorito da uno sciagurato colpo di testa di Vulikic, può involarsi verso la porta umbra, ma la sua conclusione è fuori bersaglio.
Al 42′ cross di Langella, Morra non può controllare a centro area.
Al 43′ Bartolomei riporta avanti il Perugia con una staffilata da oltre 35 metri che sorprende un Colombo non esente da colpe. 2-1.
Nove i minuti di recupero.
Al 47′ Lisi può calciare da posizione centrale, pallone a lato.
Al 48′ la conclusione di Matos è a fondo campo.
Si va all’intervallo con il Perugia avanti di un gol (1-2).

Dopo 3 minuti di ripresa Lamesta va alla battuta da fuori area, Adamonis si rifugia in angolo.
Al 5′ Morra si libera bene in area e da posizione defilata calcia, l’estremo ospite blocca.
Al 6′ Lamesta riparte e scarica a sinistra per Morra, che calcia da lontano, il pallone, deviato da un difensore, non crea grattacapi ad Adamonis.
All’8′ Capanni tenta il sinistro dal limite dell’area, pallone non lontano dal bersaglio.
Al quarto d’ora, dopo un pallone perso dal Rimini, Lisi può andare al tiro. Conclusione centrale, parata facilmente da Colombo.
Una manciata di secondi dopo Lamesta taglia il campo da destra a sinistra, e dal fondo mette al centro, il colpo di testa di Morra manda la sfera oltre la traversa.
Al 26′ della ripresa il Rimini pareggia: cross da sinistra di Lamesta, Langella calcia da dentro l’area, Ubaldi (entrato da sei minuti) si allunga e da due passi mette in fondo al sacco. 2-2.
Al 29′ Lamesta, lanciato in verticale, va alla battuta, sfera a fondo campo.
Al 35′ la conclusione di Santoro è uno zuccherino per Colombo.
Al 42′ la punizione di Torrasi è lontana dai pali difesi da Colombo.
Al 43′ il tentativo del neoentrato Cudrig è fiacco, nessun problema per il portiere di casa.
Al 44′ lancio in verticale per Cernigoi, che controlla e va al tiro, Adamonis para con difficoltà.
Quattro minuti di recupero.
Al 48′ Ubaldi parte in dribbling e va al tiro d’esterno destro, pallone che sorvola la traversa.
Finisce 2-2, per i biancorossi romagnoli è il primo pareggio nel campionato 2022/2023. E subito dopo il triplice fischio tifosi e squadra biancorossi sono già proiettati verso il derby del 1 ottobre a Cesena.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI CESARE TREVISANI