Indietro
venerdì 14 giugno 2024
menu
Tennis

Nel Torneo Future ITF di Pozzuoli Francesco Forti vince singolo e doppio

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 17 set 2023 21:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Francesco Forti centra la doppietta vincente nel torneo ITF Future di Pozzuoli (25.000 dollari, cemento): il giocatore che si allena alla Galimberti Tennis Academy si è infatti aggiudicato singolo e doppio sui campi della città campana. Dopo aver faticato all’esordio per avere ragione, con il punteggio di 6-7(3) 7-6(4) 7-5, del sammarinese Marco De Rossi (altro giocatore seguito dallo staff tecnico dell’ex davisman azzurro al Queen’s Club di Cattolica, promosso dalle qualificazioni), il 24enne di Cesenatico, accreditato della terza testa di serie, al 2° turno ha liquidato per 6-3 6-0 l’under 18 Gabriele Vulpitta (wild card), poi nei quarti ha regolato con periodico 6-3 Nicolò Catini, in semifinale ha sconfitto 6-3 6-2 Giovanni Oradini, secondo favorito del tabellone, per completare il suo percorso netto imponendosi 6-4 6-3, in un’ora e 26 minuti di gioco, nel match clou sull’inglese Arthur Fery, n.4 del seeding, che nei quarti aveva sbarrato la strada per 6-2 6-7(7) 6-3 ad Alessandro Pecci, altro allievo della Galimberti Tennis Academy (il riccionese si è aggiudicato per 7-6 6-1 il “derby” con Daniel Bagnolini e al 2° turno ha eliminato per 7-6 6-3 Andrea Guerrieri, ottava testa di serie).

Quello conquistato da Forti a Pozzuoli è il quarto titolo nel circuito professionistico internazionale, il secondo stagionale dopo quello centrato in febbraio a Monastir (25.000 dollari, cemento), che si vanno ad aggiungere ai trofei alzati a Casale Monferrato nel 2019 e a Gubbio lo scorso anno, entrambi su terra rossa e con 15.000 dollari di montepremi.  Il giocatore romagnolo (in procinto di disputare la serie A1 con il Ct Massa Lombarda dall’8 ottobre) ha calato l’en plein vincendo anche il doppio in coppia con Giorgio Ricca: i due, binomio n.1 del tabellone, hanno messo in fila per 6-4 6-4 Andrea Bacaloni e Luciano Carraro e nei quarti con lo stesso punteggio i cugini Andrea e Federico Arnaboldi, in semifinale hanno superato 7-6(2) 6-1 Niccolò Catini e Gabriele Maria Noce (n.3) e in finale hanno liquidato per 6-2 6-3 il tandem composto da Fabio De Michele e Gabriele Vulpitta (wild card). Grazie a questa affermazione (25 punti Atp) Forti, che aveva iniziato la settimana da n.393, avanzerà di una cinquantina di posizioni in classifica mondiale avvicinandosi ulteriormente al proprio best ranking (n.313).