Indietro
sabato 18 maggio 2024
menu
In 300 per il Moto Incontro del SIC

Quasi 15mila presenze a Misano World Circuit per il week end inaugurale del CIV

In foto: @Foto Snap Shot
@Foto Snap Shot
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 30 apr 2023 16:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La stagione del Campionato Italiano Velocità si è aperta a Misano World Circut con un weekend che ha regalato emozioni dentro e fuori dalla pista.

Quasi 15.000 le presenze registrate per il weekend inaugurale del campionato tricolore, segnato anche dallo storico esordio del CIV Femminile, organizzato dalla Federazione Motociclistica Italiana in collaborazione con EMG Eventi. Pubblico che ha potuto apprezzare lo spettacolo dalle tribune, ma anche godersi i servizi che il circuito, negli ultimi anni caratterizzatosi sempre più come un grande parco del motorsport, può offrire.

La prima tappa del CIV è stata anche l’occasione per la consegna del Premio Ambiente FMI, il riconoscimento destinato al Moto Club o all’organizzatore che nel corso dell’ultima stagione sportiva si è distinto per l’attenzione ai temi ambientali nella gestione di un evento motociclistico previsto nei calendari federali.

“La Federazione – ha ricordato il presidente della FMI, Giovanni Copioliha da sempre mostrato una certa sensibilità al tema ambientale. Anche per questo, nel 2017, abbiamo istituito la Commissione Ambiente con il compito di monitorare gli aspetti legati alla sostenibilità nelle nostre manifestazioni sportive”.

Proprio la Commissione Ambiente FMI ha assegnato il Premio relativo alla stagione 2022 al Misano World Circuit Marco Simoncelli, riconoscendo in particolare, come sottolineato dal presidente della Commissione, Giancarlo Strani, l’impegno e l’attenzione ai temi ambientali posti sia nell’organizzazione della Women’s European Cup, sia nel supporto alla FMI in varie iniziative di sostenibilità, tra cui il progetto di compensazione dell’intera produzione di CO2 del campionato CIV 2021, denominato CIV Green.

“Questo riconoscimento – ha spiegato Andrea Albani, managing director di Misano World Circuit –è frutto di un percorso avviato negli ultimi 10 anni, grazie alle nostre competenze interne e alla capacità di visione del piano industriale che, nel processo di trasformazione del circuito in un grande parco del motorsport, ha posto il dovuto peso a questi aspetti. Sono stati installati pannelli solari, si è intervenuto per il contenimento della pressione acustica, vien posta grande attenzione alla gestione dei rifiuti e del surplus alimentare. Sforzi che lo scorso anno ci hanno premesso di ricevere la certificazione ISO 20121. Ma non intendiamo fermarci, abbiamo in cantiere altri progetti”.

Accanto a FMI e Misano World Circuit nel progetto Civ Green che, lo scorso anno, ha portato alla messa a dimora di 58 alberi nei pressi nella rotonda in cui campeggia la statua di Sic, anche il Comune di Misano Adriatico.

“Gli alberi – ha detto l’assessore all’ambiente Nicola Schivardigodono di ottima salute. L’autodromo in questi anni sta lavorando molto bene, nel solco della sostenibilità. Una sensibilità che caratterizza anche come la nostra amministrazione comunale e che ci spinge ad essere di supporto e stimolo”.

A colorare il weekend del CIV ha contribuito il Moto Incontro del SIC organizzato dal Moto Club Misano. I circa 300 partecipanti al raduno hanno sfilato in pista per la parata in ricordo di Marco Simoncelli che si è tenuta durante la pausa pranzo delle gare.

Per tutti i risultati delle gare il sito di riferimento è https://www.civ.tv/.