Indietro
sabato 18 maggio 2024
menu
Campionato Sammarinese

Hurrà con doppietta di Comuniello: il Murata sogna i playoff

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 4 apr 2023 11:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Con la vittoria in rimonta per 2-1 sul Cailungo, fanalino di coda del campionato, il Murata per la prima volta si lascia alle spalle cinque squadre agganciando il Domagnano (che ancora deve osservare il turno di riposo come la Juvenes Dogana) a quota 23 punti in classifica. Certo, è ancora lunga la strada per l’ingresso nei playoff, ma a questo punto si può sperare.

Il successo sul Cailungo è arrivato in rimonta dopo il gol di Canini, con la squadra di Protti in dieci dopo una manciata di minuti della ripresa, grazie ad una doppietta di Comuniello negli ultimi dieci minuti dopo che la squadra di Angelini ha sprecato numerose palle gol tanto che la porta di Benedettini pareva stregata.
“L’approccio al match non è stato dei migliori, il peso di dover vincere a tutti i costi ci ha messo pressione dal punto di vista psicologico e abbiamo pagato a caro prezzo la lunga rincorsa. Siamo scesi in campo contratti, l’assenza di due pedine molto importanti come Gaiani e Semprini a centrocampo ci sono fatte sentire e nel primo tempo abbiamo fatto male – spiega Comuniello, l’eroe di giornata –; nell’intervallo la scossa di mister Angelini è stata forte, ci siamo guardati tutti in faccia e abbiamo capito che stavamo buttando via un’occasione unica. Nella ripresa la squadra è entrata con un piglio diverso, c’è stata una reazione forte e dai e dai siamo riusciti a ribaltare il match nel finale quando stava avvicinandosi lo spettro della sconfitta”.

Comuniello ha segnato una doppietta con una prima rete da applausi…
“Dopo aver ricevuto palla da Ferraro sulla trequarti, ho allargato su Valentini che poi mi ha restituito la palla in area sulla destra. Nello stretto, sul fondo del campo, ho scartato due avversari con palla prima sul destro e poi sul sinistro e trafitto il portiere. Il raddoppio è arrivato in contropiede su una palla recuperata da Ferraro, Ura poi mi ha servito il pallone e tre contro uno ho finalizzato al meglio a due minuti dalla fine. Una gioia immensa. Ora dobbiamo dare continuità”.

Giovedì sera a Montecchio (ore 21,15) affrontate La Fiorita, un osso duro.
“Cercheremo di fare il massimo così come prossimamente contro la Libertas, un’altra formazione di rango, ma saranno gli scontri diretti contro Domagnano e Fiorentino, due avversarie dirette, le partite che non potremo sbagliare. Il fatto di non avere pressioni contro le big, di essere liberi mentalmente, potrebbe essere un nostro alleato. Il destino è nelle nostre mani e questo è già un fatto importante. Se entrassimo nei playoff sono certo che potremmo essere la mina vagante: abbiamo battuto il Tre Fiori, abbiamo perso con onore contro Cosmos, Libertas e Tre Penne. Sono certo che faremmo una bella figura”.

Comuniello, come giudica la sua stagione?
“Fin qui è stata in chiaroscuro come quella del Murata. Ho avuto un buon avvio e poi una fase centrale di sofferenza, comunque lo spazio non mi è mancato sia da titolare sia in corsa e a parte le quattro reti, un bottino che confido di migliorare da qui alla fine, ho cercato di rendermi utile alla squadra anche fornendo assist. In questi mesi siamo cresciuti, il lavoro di un tecnico esperto come Angelini ci ha fatto crescere sotto il profilo tattico, soprattutto in fase offensiva. Ci ha dato serenità il mister. Dobbiamo ora fare meglio in fase difensiva, essere più compatti e meno fragili mentalmente. Sono convinto che questo sofferto successo ci darà un grande entusiasmo”.