Indietro
sabato 18 maggio 2024
menu
Torre Pedrera

All’Ospedale Sol et Salus è festa grande per la visita di Enea Bastianini

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 18 apr 2023 18:02 ~ ultimo agg. 19 apr 08:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il pilota riminese di MotoGP Enea Bastianini, già campione del mondo in Moto2 (2020), pilota del team ufficiale Ducati, reduce dall’infortunio occorsogli durante la Gara Sprint di Portimao (Portogallo) che gli è costato una frattura della scapola destra, ha colto l’occasione di questo forzato riposo per recarsi in visita ai giovani pazienti dell’Ospedale Privato Accreditato Sol et Salus.

La visita, di cui è stato promotore il sindaco di Bellaria, Filippo Giorgetti che, con il collega Gianluca Ugolini, sindaco di Coriano, ha accompagnato il campione al Sol et Salus, è stata motivo di gran gioia e preparativi fra i ragazzi ricoverati.

Un cartello con la scritta “Grazie Enea!” e le firme di tutti, ha accolto la piccola, attesa, delegazione. Il pilota era accompagnato da Giovanni Copioli, presidente della Federazione Motociclistica italiana. Ad attenderli i responsabili della clinica, il presidente Matteo Vaccari e il Vice Presidente, Andrea Vasini con il dottor Jonathan Bemporad, fisiatra dell’Unità Operativa Complessa di Neuro-ortopedia della struttura.

Autografi, fotografie e gadget per tutti. Con grande disponibilità, Enea ha posato per un ricordo con ciascuno dei ragazzi, prestandosi a firmare cappellini e persino ingessature e “tutori”, sotto gli occhi dei responsabili del reparto, fra cui Ilenia Bucci dell’ufficio ricoveri e programmazione interventi dell’Unità Operativa Complessa di Neuro-ortopedia spesso organizzatrice delle attività dedicate ai ragazzi degenti, Antonio Diglio addetto all’accoglienza, Daniela Dellamotta, coordinatrice del reparto, degli infermieri e degli OSS che dedicano ogni giorno cura e attenzioni ai “loro” ragazzi e che hanno voluto condividere questo momento di festa.

Dopo il dono delle uova pasquali e la visita dei Supereroi, delle scorse settimane, questa sorpresa inaspettata è stata per i giovani pazienti presenti in struttura un’esperienza entusiasmante che non dimenticheranno. Al termine della visita, Enea Bastianini ha chiesto di poter portare con sé il cartellone di benvenuto.