Indietro
domenica 16 giugno 2024
menu
Basket Serie D

Fast Coffee Tigers a Cavriago per proseguire in testa al gruppo

In foto: L'ala piccola Tommaso Guiducci (@Alfio Sgroi)
L'ala piccola Tommaso Guiducci (@Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 17 mar 2023 11:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il successo ottenuto contro Podenzano, Fast Coffee Villanova Tigers affronterà sabato 18 marzo in trasferta Scuole Basket Cavriago, palla a due ore 18.
Quella di Cavriago (provincia di Reggio Emilia) è una delle trasferte più lunghe della serie D. I Tigers vi arrivano con 12 punti e il primo posto in classifica, in coabitazione con Granarolo e Audace Bombers, entrambe sconfitte nell’ultimo turno.

Scuole Basket Cavriago ha 6 punti in classifica, ha segnato 607 punti e ne ha subiti 645. Le Tigri vantano il miglior attacco del girone (709 punti), mentre ne hanno subiti 658. Il capitano Tigers, Giacomo Zannoni è il miglior marcatore del girone F, con 191 punti (31.8 di media). Lo segue il compagno di squadra Matteo Polverelli con 111 (18.5). Il miglior terminale offensivo di Cavriago è Nicholas Branchini, con 99 punti (14.1 media). Riccardo Benvenuti lo segue con 72 punti messi a segno (10.3).

“Incontriamo una squadra vivace e organizzata che nell’ultima partita è riuscita a strappare la vittoria sul difficile campo di Sant’Agata – fotografa la partita il coach delle Tigri, Michele Amadori –. Siamo consapevoli che non sarà una gara facile e saranno determinanti il lavoro difensivo e il controllo dei rimbalzi.”

Nella partita di andata, vinta per 85-71, i Tigers soffrirono tanto a rimbalzo, “ma soprattutto – ricorda lo skipper biancoverde – abbiamo concesso troppi tiri aperti dall’arco, facendoli entrare in fiducia. Sono una squadra che collabora bene e si muove tanto, dovremo essere reattivi e sfruttare la nostra fisicità, specialmente in difesa”.

I Tigers recuperano capitan Zannoni, assente contro Podenzano causa influenza. “Per noi ‘Shaq’ è davvero importante, perché oltre ad essere il miglior terminale offensivo è anche un vero leader e trascinatore – prosegue la sua analisi Amadori –. Ci stiamo allenando bene, dopo diverse settimane riusciamo finalmente ad essere al completo e questo ci permette di giocare con maggiore intensità ed agonismo. Abbiamo superato un periodo difficile, ho notato la reazione da parte del gruppo e ora dobbiamo dimostrare, una partita alla volta, di non essere secondi a nessuno”.