Indietro
mercoledì 24 aprile 2024
menu
Campionato Sammarinese

Juvenes-Dogana, contro La Fiorita un test per consolidare la posizione in classifica

In foto: @FSGC
@FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 4 feb 2023 21:44 ~ ultimo agg. 23:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il triplo scontro diretto con Cailungo, Fiorentino e Domagnano, la Juvenes-Dogana affronta una delle favorite per il titolo: domenica, alle 15, arriva La Fiorita. L’avversario è di quelli tosti, tostissimi, ma nessuna partita è scontata e questa è una cosa che la squadra di Serravalle ha già dimostrato in stagione, fermando alcune rivali più quotate.

Per questo, l’obiettivo sarà dare continuità alla vittoria della scorsa settimana, magari grazie anche alla spinta dei nuovi innesti: “Sia Giacomo Valentini, centrocampista arrivato dal Cosmos, sia Filippo Pasolini, centrocampista arrivato dalla Vis Novafeltria, che può fungere anche da terzino destro, saranno a disposizione – spiega l’allenatore, Manuel Amati -. Da queste ultime tre partite proveremo a portarci dietro il possesso di palla e l’organizzazione di gioco mostrati contro Fiorentino e Cailungo e la capacità di fare risultato anche in un modo diverso vista contro il Domagnano. Seppure sia stato un incontro distante dai concetti di base del nostro gioco, è anche giusto essere camaleontici, all’interno di un campionato così lungo, avendo l’umiltà di capire che, se in un determinato momento vengono chieste cose come abbassarsi e cercare di sfruttare le occasioni in ripartenza, bisogna saperlo fare e noi sabato scorso ci siamo riusciti”.

Con 20 punti che la separano da La Fiorita, la Juvenes-Dogana sa però che la partita di domenica sarà un impegno completamente diverso rispetto agli ultimi affrontati. Tuttavia, la sconfitta del Cailungo nell’anticipo del venerdì e i vari scontri incrociati nella zona playoff in programma nel fine settimana renderebbero preziosissimi eventuali punti conquistati. “L’avversario è uno di quelli che hanno l’abitudine a stare davanti, lo abbiamo già visto nel girone di andata – prosegue Amati -. È una squadra che ha tantissime possibilità per farti male. Non credo che si possa fare una considerazione se sia meglio essere più attenti difensivamente o più propositivi, le due cose sono legate l’una all’altra, quindi, alla fine, spero di poter dire che avremo disputato una partita più organizzata rispetto a quella con il Domagnano, muovendoci tutti insieme in maniera più equilibrata, con dei tempi di gioco migliori e con una capacità di lettura migliore. Ce la giocheremo. Poi, se saranno più bravi loro, vorrà dire che continueranno a lottare per vincere il campionato, se saremo più bravi noi, vorrà dire consolidare un po’ l’ultima vittoria, cosa che ci farebbe tanto tanto comodo”.