Indietro
giovedì 2 febbraio 2023
menu
Campionato Sammarinese

Murata: contro il Domagnano l'esordio di Jacopo Semprini

In foto: Jacopo Semprini
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 14 gen 2023 08:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sfiorato il risultato utile contro la Libertas – sconfitta per 3-2 nel finale pur in superiorità numerica dopo essere andato in vantaggio due volte – il Murata cerca di ritornare a fare punti per incrementare il proprio magro bottino di sei punti e interrompere la lunga striscia di sconfitte.

La sfida è contro il Domagnano, che in classifica ha il doppio dei punti del Murata (12-6) e che schiera alcuni ex: il nuovo acquisti Cangini, il compagno di reparto Bacchiocchi – entrambi allenati in passato dal nuovo tecnico del Murata Angelini – il pericoloso attaccante Fedeli e il compagno di reparto Angelini.

Mister Angelini non avrà a disposizione Valentini (squalificato) mentre rientrerà dallo stop Costantini ed è disponibile anche il nuovo acquisto Jacopo Semprini, centrocampista classe 2002, scuola Rimini Calcio con esperienza in serie D. “Un giocatore bravo tecnicamente, giovane ma già con esperienza, che ci dà una bella mano per rendere più competitiva la squadra – osserva Angelini –. Conto che durante il mercato possano arrivare altri prospetti di questo tipo, giovani che altrove hanno poco spazio e che qui possono mettersi in luce, fare esperienza divertendosi. La società sta monitorando alcuni prospetti anche in funzione della stagione prossima”.

Mister Angelini, come procede il lavoro?
“La squadra in settimana ha lavorato a ranghi completi, cerchiamo compatibilmente con i tre allenamenti di curare anche l’aspetto fisico e la forza in particolare. Mi aspetto dei miglioramenti gara dopo gara, del resto ci vuole tempo e qualche risultato utile soprattutto per far crescere l’autostima e la fiducia che in questo momento è ovviamente al minimo. Dobbiamo alzare il livello dell’attenzione in fase difensiva, subiamo troppe reti; contro la Libertas, contro cui abbiamo giocato alla pari andando due volte in vantaggio, abbiamo preso tre gol per errori individuali e sono tornati i fantasmi del recente passato. La cosa positiva è che il gruppo si impegna e mi segue. La rosa vale di più del bottino di punti che ha e da quello che ho visto se la può giocare con altre squadre che ci stanno davanti, ma ora dobbiamo dimostrarlo sul campo”.