Indietro
menu
Martedì il voto

Elezioni Polisportiva Riccione. La sindaca Angelini: vinca lo sport

In foto: Daniela Angelini - (Ph © Giorgio Salvatori)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 7 gen 2023 10:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A tre giorni dalle elezioni del nuovo consiglio direttivo della Polisportiva comunale di Riccione, arrivano le dichiarazioni della sindaca Daniela Angelini: “Vinca lo sport – dice –. Con l’augurio che queste elezioni portino, finalmente, la pacificazione del mondo sportivo riccionese”. Sono due gli aspiranti presidenti: Michele Nitti per “Aria nuova” e Francesco Franceschetti per “Educare e divertire”. Nelle scorse settimana la sindaca ha incontrato i vertici di tutte le società sportive e successivamente i candidati presidenti delle due liste in corsa. “Resto convinta che le organizzazioni politiche debbano restare al di fuori della contesa per la Polisportiva comunale – osserva la Angelini –. L’amministrazione ha però il dovere di dialogare con tutti i soggetti rappresentativi del mondo sportivo riccionese al fine di fare prevalere l’interesse pubblico”. Di fronte alle divisioni che hanno segnato la Polisportiva negli ultimi anni, la sindaca ha cercato di fare ricucire i rapporti tra le varie anime sportive cittadine. “L’ideale sarebbe stato arrivare a queste elezioni con una unica lista ma per varie ragioni non è stato possibile – spiega -. Ritengo che sia quantomeno necessario che i candidati forniscano gli elementi di garanzia basilari per un pronto ritorno alla normalità per lo sport cittadino”.

Nella visione della sindaca, la guida della Polisportiva dovrà tornare ad essere rappresentativa di tutte le associazioni: “auspico che non ci siano più realtà considerate di serie A e altre di serie B e che tutti possano godere davvero di pari dignità: spero che chiunque vinca crei le condizioni per fare rientrare l’Asd Pattinaggio artistico Riccione il prima possibile all’interno della Polisportiva. Chiunque avrà il privilegio di governare la Polisportiva dovrà avere come obiettivo unicamente la promozione dello sport e dei suoi valori”.

La Angelini rimarca poi di non essere rimasta fuori dalla contesa ma di avere giocato il ruolo che compete ad un’amministrazione comunale: “Nessuna ingerenza politica ma ferma richiesta di garanzie per tutte le realtà sportive cittadine, di una gestione economica sana e trasparente, della fine della conflittualità. Chiunque vinca – in questi casi ci sia augura che sia il migliore – auspico che a vincere sia lo sport, una risorsa primaria, fondamentale per la nostra comunità” conclude.