Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
Calcio Seconda Categoria

Delfini-Colonnella 1-0

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 4 dic 2022 17:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Delfini vs Colonnella 1-0

Asd Colonnella: Dente, Moretti, Pezzi ( Amm) Sost. Dal N. 20). Celli, Gorizia ( Cap), Zamagna, Manfroni, Aluigi, Sapucci, Dargrovia (Amm), Dervischi ( Sost Dal N. 19), Depaoli, Fantini, Buicci, Ciaffardini, Allenatore : Moretti Giacomo

Delfini Rimini: Ludovici, Valentini, Scipione ( Amm) (Sost Dal N. 15), Peroni ( Cap) Sost Dal N. 19), Kornmuller, Zavoli (Amm), Angelini (Amm), Andreozzi ( Amm), Montanari (Amm) (Ssost Dal N. 16), Morolli, Sapigni (sost Dal N. 18), Giordani, Squadrani, Ouleda, Castrucci, Rinaldi, Cardinali, Calore, Galli, Semprini, Allenatore: Belpani

Arbitro: Barbiani di Rimini

Commento : la Colonnella parte subito forte con Sapucci che al secondo minuto ci prova da lontano senza impensierire Lodovici, al decimo minuto rispondono i delfini con il loro Andreozzi con un tiro di poco alto sulla traversa.

È sempre Andreozzi ad impensierire al ventiduesimo l’attendo Dente che sventa il pricolo con sicurezza.

Emozioni al 35° quando sugli sviluppi di una punizione nella trequarti di casa la Colonnella spiattella una invitante palla da calcio d’angolo per la torre Manfroni che sfiora la traversa.

Le squadre si sfidano a campo aperto e i capovolgimenti di fronte sia al 40° con intervento di Dente in due tempi che, al 44° di Lodovici, chiudono il primo tempo a reti inviolate.

Il secondo tempo è caratterizzato da una prevalenza di ragazzi di Moretti che giocano bene ma sprecano le migliori occasioni infatti, dopo le prime offensive al 15° minuto lo scattante Sapucci viene braccato in area con le maniere forti l’arbitro decreta il rigore che purtroppo Dragovia calcia tra le braccia di Lodovici.

La Colonnella crede nei propri mezzi e affonda continuamente i colpi ma non bastano le prodezze dei ragazzi di Moretti per sfondare le linee avversarie che a costo di finire sul nutrito taccuino dell’arbitro alzano le saracinesche.

Per la svolta della partita bisogna aspettare il 44° quando i Delfini guadagnano una punizione defilata sulla sinistra del campo lungo la linea di fondo per spiattellare in piena area una invitante palla sulla qual si avventano in venti e chi si alza sopra a tutti infila verso il palo più lontano il pallone della vittoria.