Indietro
menu
Desirée Monciardini

Auguri e buoni propositi dai Casetti di Rimini

di Stefano Rossini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 13 dic 2022 17:42 ~ ultimo agg. 20 dic 09:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Questa mattina a Io ne ho lette cose è tornata Desirée Monciardini, del Centro per le famiglie del Comune di Rimini, e ci ha portato i saluti e i pensieri da parte dei detenuti del carcere I Casetti di Rimini.

L’attività è parte del progetto AREA CARCERE di cui il capofila è Cartias Rimini odv- finanziato attraverso il Piano di Zona del Comune di Rimini.

Ecco alcuni dei pensieri raccolti:

Auguro alle persone di saper ascoltare, ascoltare anche chi di solito non viene ascoltato, e ascoltare anche le parti di loro che non ascoltano, tutti abbiamo della parti di noi che non ci piace ascoltare, invece è importante, perchè siamo fatti anche di quelle.

Così ascoltare gli errori che abbiamo fatto, ci possiamo vergognare o pentirci, o anche no, dipende, ognuno ha la sua propria storia, ma non sui può far finta che non sia successa una cosa brutta o un errore.

Guardare avanti non significa che dietro non c’è nulla da vedere, non significa voltarsi dall’altra parte rispetto al passato, ma piuttosto far evolvere delle cose dal tuo passato, trasformarle in modo che tu sia felice di portarle nel tuo futuro.

Se decidi di fare un buon proposito per il 2023 assicurati che tu possa mantenerlo e non arrivare a Febbraio che non ne puoi più, perché non era l’obiettivo giusto per te e ti rende solo più nervoso/a. Sei sicur* che il buon proposito che hai fatto è davvero quello giusto per te. Accettare se stessi è un ottimo punto di partenza, e di arrivo.

Libera le catene della tua mente, noi abbiamo le sbarre fisiche e sappiamo cosa vuol dire essere prigionieri, ma fuori a volte si è prigionieri di altre sbarre. Evadi dalla prigione mentale. Trova il modo di liberarti dai pensieri negativi, almeno da uno. Incomincia con quello.

Dedica del tempo a settimana a una cosa bella, fare sport, pensare alle persone a cui vuoi ebne, pensare a chi ti vuole bene e sii grato e rispettoso.

La responsabilità va a braccetto con la disponibilità.

Ascoltare, anche me, alla fine potrebbe piacerti. Non si sa mai il buon senso da dove arriva.

Altre notizie
di Redazione
intervista Mario Galasso

La solidarietà del Sigep

di Stefano Rossini
VIDEO