Indietro
menu
potenziata la commissione

Il ministro all'Ambiente a Ecomondo: 'totalmente favorevoli a eolico offshore'

In foto: il ministro a Pichetto Fratin a Ecomondo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 11 nov 2022 13:54 ~ ultimo agg. 17:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Sull’eolico offshore la posizione è estremamente favorevole. Poi ci saranno tutte le valutazioni di impatto ambientale ma come ministero dell’Ambiente e Governo siamo totalmente favorevoli. Ci sarà le conferenza dei servizi e la valutazione degli organismi competenti”. Lo ha detto questa mattina a Ecomondo il ministro dell’Ambiente Gilberto Pichetto Fratin che ha aggiunto: “Tutti vorrebbero in mondo bucolico”, ma in tema di energia occorre “trovare un punto di equilibrio personale per non avere decrescita”.

Sul tema del progetto di due parchi eolici offshore a Ravenna e Rimini l’impegno del governo spiega, è per “una valutazione in tempi celeri”. Proprio con il decreto approvato giovedì la commissione per la valutazione dell’impatto ambientale è stata potenziata con un aumento dei membri da 40 a 70. Con l’obiettivo, rimarca, di “autorizzare entro cinque-sei anni, il tempo di una legislatura, 70-80 gigawatt da rinnovabili”. Per quanto riguarda invece le comunità energetiche, chiosa, “gli uffici lavorano a spron battuto sul decreto e spero in una risposta nei prossimi giorni”.

L’Italia per il ministro parte “da una condizione di combustibili fossili, utilizziamo ancora il carbone e, con il gas vettore transitorio, tra i fossili è il meno inquinante, dobbiamo passare alla rinnovabili, dunque fotovoltaico, eolico, idrico, e anche la fusione nucleare”.