Indietro
menu
mercoledì 23 novembre

Il futuro che rimane: incontro sul lascito sociale

di Stefano Rossini   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 18 nov 2022 11:36 ~ ultimo agg. 25 nov 08:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il lascito sociale è un tema che coinvolge molte persone. Un italiano su 5, della fascia d’età over 50, dichiara di avere già fatto o di essere intenzionato a fare un testamento solidale a favore di organizzazioni con finalità umanitarie o filantropiche. Eppure in Europa l’Italia è il fanalino di coda rispetto ad altri Paesi come Gran Bretagna, Olanda o Germania.

E’ un cambiamento culturale importante nei confronti di uno strumento che consente di vedere realizzato il proprio desiderio di proiettarsi nel futuro rimanendo utile oltre la vita, di continuare a supportare le cause che stanno a cuore, di lasciare una testimonianza concreta di bene, in altre parole di donare qualcosa di sé non solo alla famiglia e agli eredi, ma alla comunità tutta.

Allo scopo di approfondire la conoscenza del lascito solidale e delle sue potenzialità, Cittadinanza Onlus ed Educaid promuovono un incontro informativo e gratuito rivolto a cittadinanza, associazioni e professionisti.

Patrocinato dal Consiglio Nazionale del Notariato e dal Centro Servizi per il Volontariato VolontaRomagna, l’evento si svolgerà mercoledì 23 novembre alle 17.00, nella Sala del Buonarrivo in Corso d’Augusto n. 231 a Rimini.

A Io ne ho lette cose ce ne hanno parlato Ivo Giuseppe Pazzagli, presidente di Educaid, e Alessandro Latini, direttore di Cittadinanza Onlus

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Redazione
di Redazione
]