Indietro
menu
arrestati dalla polizia

Furto sventato sul bus, i passeggeri circondano i ladri

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 22 nov 2022 15:31 ~ ultimo agg. 23 nov 08:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Prima hanno individuato la vittima – un passeggero della linea 4 – poi sono entrati in azione. Sfruttando un po’ di calca si sono messi uno davanti a lui e l’altro alle sue spalle e con estrema destrezza gli hanno aperto il borsello per sfilargli il portafoglio. Non avevano però fatto i conti con alcuni passeggeri, che si sono accorti di alcuni movimenti sospetti e sono intervenuti per interrompere il furto.

Ad essere arrestata a Rimini dalla polizia di Stato nella tarda mattinata di lunedì è stata una coppia di algerini (un 23enne e un 52enne), circondata sull’autobus da quattro-cinque passeggeri che hanno subito urlato al controllore di bloccare le porte. I due ladri, vistisi scoperti, hanno scaraventato a terra la vittima, un uomo di origine straniera, ma sono stati subito immobilizzati dai presenti. In piazzale Cesare Battisti nel giro di pochi minuti è arrivata una Volante della polizia.

Quando gli agenti sono saliti sul bus i nordafricani erano guardati a vista dai passeggeri, che con la complicità dell’autista ne hanno impedito la fuga. Da un ulteriore controllo nella tasca dei pantaloni di uno dei due è spuntato un abbonamento del trasporto pubblico intestato ad un altro viaggiatore, a conferma della loro dedizione al borseggio.

Arrestati per tentato furto in concorso, questa mattina gli algerini (difesi dagli avvocati Matteo Paruscio e Viviana Pellegrini) sono comparsi in tribunale. Il giudice, dopo la convalida dell’arresto li ha rimessi in libertà con il divieto di dimora in provincia di Rimini. La prossima udienza è stata fissata il 6 dicembre.