Indietro
menu
da sabato

La ricomparsa dello smog. Misure emergenziali a Rimini e Riccione

In foto: strade di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 28 ott 2022 18:29 ~ ultimo agg. 19:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A Rimini nell’ultima settimana c’è stato un solo sforamento dello smog (giovedì con un Pm10 di 56 rispetto a un limite di 50) ma le previsioni sulla qualità dell’aria per i prossimi giorni fanno scattare da sabato a Rimini e Riccione le misure emergenziali sul territorio provinciale.

Il bollettino ARPAE della giornata odierna – individuata quale giorno di controllo, evidenzia una previsione di superamento per i prossimi giorni del valore limite giornaliero di polveri sottili PM10. Per questo motivo, come previsto dalle normative regionali, sul territorio provinciale entrano in vigore automaticamente da sabato 29 ottobre  – e fino al successivo giorno di controllo (previsto per lunedì 31.10.2022 – le seguenti misure emergenziali, previste dall’Ordinanza Sindacale del 30 settembre 2022.

Le misure a Rimini:

1. ampliamento delle limitazioni alla circolazione dalle ore 8,30 alle ore 18,30 a tutti i veicoli diesel Euro 4;

2. divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli;

4. divieto assoluto per qualsiasi combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio, ecc.);

5. divieto di spandimento dei liquami zootecnici;

6. Potenziamento controlli sulla circolazione dei veicoli, combustioni all’aperto, spandimento liquami e impianti a biomassa domestici.

Solitamente è previsto anche. obbligo di riduzione della temperatura di almeno un grado centigrado negli ambienti riscaldati, ma a Rimini la data di accensione degli impianti è stata posticipata al 3 novembre.

Con il prossimo bollettino, previsto per lunedì 31 ottobre, ARPAE comunicherà l’eventuale rientro a una situazione di normalità o il mantenimento delle misure.  Il testo integrale dell’Ordinanza Sindacale, contenente anche le tipologie di autoveicoli ai quali non si applicano le limitazioni alla circolazione, i veicoli oggetto di deroga, nonché i tratti di strada esclusi dalle limitazioni, è pubblicata sui siti internet:  www.comune.rimini.it

Le misure a Riccione:

– L’ ampliamento delle limitazioni alla circolazione dalle ore 8.30 alle ore 18.30 a tutti i veicoli diesel EURO 4;
– Il divieto, in tutto il territorio comunale, di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non siano in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle in base alla classificazione ambientale introdotta dal decreto attuativo dell’art. 290, comma 4, del D.Lgs. 3 aprile 2006 n. 152;
– L’obbligo, in tutto il territorio comunale, di ridurre le temperature di almeno un grado centigrado negli ambienti di vita riscaldati (fino a massimo 19°C nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto, nelle attività commerciali; fino a massimo 17°C nei luoghi che ospitano attività industriali ed artigianali). Sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le
scuole ed i luoghi che ospitano attività sportive;
– Il divieto assoluto, in tutto il territorio comunale, di combustione all’aperto, per qualsiasi tipologia (falò, barbecue, fuochi d’artificio, etc..), anche relativamente alle deroghe consentite dall’art. 182, comma 6bis, del D.Lgs. 3 aprile 2006 n. 152 rappresentate dai piccoli cumoli di residui vegetali bruciati in loco;
– il divieto, in tutto il territorio comunale, di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe. Sono esclusi dal divieto le tecniche di spandimento con interramento immediato dei liquami e con iniezione diretta al suolo;
– l’obbligo, in tutto il territorio comunale, di spegnimento del motore dei veicoli in sosta;

– il potenziamento, in tutto il territorio comunale, dei controlli sulla circolazione dei veicoli nel centro urbano e sul rispetto dei divieti di utilizzo degli impianti termici a biomassa legnosa, di combustioni all’aperto e di spandimento di liquami.
Sono confermate le limitazioni al traffico previste dall’ordinanza n. 105 del 30/09/2022.

Sul sito www.liberiamolaria.it sono pubblicati inoltre tutti i dati relativi alle polveri sottili PM 10 e il Piano Aria Integrato Regionale 2020.