Indietro
menu
A Rivabella

Furto nella notte al Mamì Bistrot. La titolare: tanti colpi in zona, serve più presidio

In foto: il Mamì Bistrot
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 21 ott 2022 11:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Colpo nella notte al Mamì Bistrot di Rivabella. Questa mattina all’arrivo i titolari hanno notato vistosi segni di effrazione nella porta d’ingresso. All’interno erano spariti tablet e cellulari. “I furti durante l’inverno non sono purtroppo una novità in questa frazione – spiega la titolare Severine Isabeyma quest’anno ci preoccupa, in particolare, la frequenza degli episodi. Solo nell’ultima settimana quasi tutti i locali, tra alberghi e stabilimenti balneari, hanno subito furti notturni e questo non è più tollerabile. Il lungomare di Rivabella, soprattutto nei mesi invernali, è spesso deserto e dunque per i ladri è un gioco da ragazzi entrare nelle attività e rubare indisturbati tutto ciò che capita a tiro. Il timore è che questa raffica di furti, probabilmente perpetrati dai soliti ‘soggetti’, sia l’avvisaglia di un aumento della micro-criminalità che, guarda caso, attecchisce sempre laddove scarseggiano i controlli. Il mio appello, dunque, anche a nome di tutti i proprietari di locali di Rivabella, è quello di intensificare il presidio del territorio e di aumentare i controlli delle forze dell’ordine anche nelle aree riminesi cosiddette ‘periferiche’ come Rivabella. Tra il caro-bollette e la mancanza di personale, fare impresa oggi è diventato sempre più difficile. Ed è molto triste pensare che l’incasso del prossimo weekend servirà per coprire le spese del fabbro”.