Indietro
menu
Proposta di appello

Fallimento Aeradria, la procura pronta ad impugnare la sentenza di primo grado

In foto: il tribunale di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 1 ott 2022 10:48 ~ ultimo agg. 2 ott 07:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo l’assoluzione in primo grado del 14 gennaio scorso, la Procura di Rimini si prepara ad impugnare la sentenza sul Crac Aeradria davanti alla Corte d’Appello. Lo riportano oggi i quotidiani locali. A nove anni dall’avvio delle indagini sul fallimento della società di gestione dell’aeroporto Fellini, il Tribunale riminese all’inizio del 2022 aveva assolto l’ex presidente della provincia Stefano Vitali, l’ex sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il presidente della Fiera Lorenzo Cagnoni. La proposta di appello  dei sostituti procuratori Bertuzzi e Gengarelli riguarda solo i tre, mentre non saranno coinvolti Manlio Maggioli e Mario Formica, già assolti su richiesta della stessa procura come Fabio Rosolen. Unico condannato nel corso del processo, il commercialista Santo Pansica (4 anni per bancarotta fraudolenta). A quanto si apprende dalla stampa, per Vitali, Gnassi e Cagnoni la procura chiede la riforma di quanto disposto a gennaio per il reato di ricorso abusivo al credito (legato alle lettere di patronage). All’ex presidente della provincia i Pm contestano anche il reato di bancarotta fraudolenta aggravata.

]