Indietro
menu
preso e ripreso dalla Polizia

Va ai domiciliari ed evade subito. Due arresti in sette ore

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 8 set 2022 14:26 ~ ultimo agg. 17:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì sera la Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un giovane albanese per il reato di Resistenza e lesioni personali a Pubblico Ufficiale, Danneggiamento Aggravato ed Evasione.
Alle 21.20 il Reparto Prevenzione Crimine della Lombardia aggregato alla Questura di Rimini è intervenuta in Piazza Cesare Battisti per sedare una lite tra due soggetti, dopo che la fidanzata di uno dei due era stata importunata verbalmente.
Per calmare l’aggressività del soggetto nei confronti dell’altra persona ma anche verso di loro, gli agenti hanno dovuto procedere con molta fatica vista la resistenza messa in atto dal giovane. Mentre lo bloccavano hanno anche ricevuto delle gomitate.
Il giovane è stato accompagnato in Questura per gli ulteriori accertamenti e nel tragitto ha anche danneggiato anche l’auto di servizio.
E’ stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la sua residenza a Bellaria in attesa del rito direttissimo.
Incurante dell’obbligo impostogli, nelle prime ore di oggi, intorno alle quattro, è stato visto camminare tranquillamente in Viale Regina
Elena in direzione Riccione, a diversi chilometri dalla propria abitazione. Una Volante della Polizia di Stato durante il servizio di perlustrazione lo ha riconosciuto.
E’ stato nuovamente tratto in arresto e trattenuto in Questura in attesa del rito direttissimo previsto per la giornata odierna.