Indietro
venerdì 30 settembre 2022
menu
Coppa Italia Femminile

Ravenna Women-San Marino Academy 3-4

In foto: ©PhotoAgency
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 11 set 2022 22:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Coppa Italia femminile, 1° giornata | Ravenna Women – San Marino Academy 3-4

IL TABELLINO
RAVENNA WOMEN [4-2-3-1]: Vicenzi; Tonelli, Giovagnoli, Gardel, Raggi; Domi, Eli. Mariani; Carrer (dal 58’ Scarpelli), Barbaresi (dal 78’ Candeloro), Burbassi, Ele. Mariani (dal 72’ Mascia). A disposizione: Sforza, Gianesin, Troyse, Casarasa, Carli. Allenatore: Massimo Ricci.

SAN MARINO ACADEMY [4-3-3]: Montanari; Micciarelli, Montalti, Zito, Ladu; Brambilla, Accornero, Bertolotti; Abouziane (dal 46’ Marengoni), Barbieri, Papaleo (dal 76’ Tamburini). A disposizione: Larenza, Amaduzzi, Olivieri, Gallina, Giuliani, Prinzivalli, Desiati. Allenatore: Giulia Domenichetti.

Arbitro: Mario Picardi di Viareggio.
Assistenti: Alessandro Donati di Macerata, Gregorio Maria Galieni di Ascoli Piceno.

Ammonite: Micciarelli, Barbieri.

Reti: 28’ e 54’ Papaleo, 36’ rig. Barbieri, 45+1’ Burbassi, 62’ Gardel, 68’ Marengoni, 75’ Raggi.

CRONACA E COMMENTO
Un derby combattuto e con il lieto fine dei tre punti fa da esordio delle Titane nella stagione 2022-23. Il primo hurrà nel cammino di Coppa Italia arriva grazie ad uno scoppiettante 4-3 esterno. Per tre volte le ragazze di Domenichetti trovano il doppio vantaggio e per tre volte il Ravenna si rifà sotto, senza però trovare mai il guizzo per riportare la sfida in parità. Nell’undici biancoazzurro sono tante le novità. Una di esse, Zineb Abouziane, cerca subito la porta su sponda di Barbieri: tiro di poco alto. Poco dopo, un’altra sponda di Barbieri arma il sinistro di Brambilla, ben controllato da Vicenzi. Al quarto d’ora c’è solo l’illusione del gol per le ospiti, che cercano la porta su scambio corto da angolo: Accornero duetta con Ladu che muove la rete sì, ma dalla parte esterna. Al 20’ trema la traversa del Ravenna sulla punizione di Zito, che cerca la porta da distanza considerevole ed è fermata solo dal legno. Il buonissimo approccio delle Titane paga i dividendi al 28’, quando Papaleo può festeggiare la prima marcatura in maglia Academy sfruttando un tiro-cross di Barbieri, sul quale basta un semplice appoggio della numero 11 perché il punteggio possa sbloccarsi. Sull’onda del vantaggio appena trovato, la San Marino Academy “rischia” di fare immediatamente 2-0: Barbieri si ritrova sola davanti a Vicenzi, che è brava a scegliere il tempo dell’uscita e a schermare la conclusione della 45 ospite. Il Ravenna non trova modo di reagire. La San Marino Academy, dal canto suo, insiste alla ricerca del raddoppio, e dopo una conclusione volante di Abouziane, alta di poco, va dagli undici metri per un contatto Barbieri-Vicenzi. Dal dischetto si presenta proprio Barbieri, che spiazza il portiere ravennate calciando centrale. Sul 2-0 la San Marino Academy pass in modalità gestione, per lo più tranquilla finché, nel recupero di frazione, Burbassi indovina il destro incrociato dal limite che vale la rete dimezza-distanze.

In avvio di ripresa il Ravenna prova a sfruttare l’inerzia gettandosi subito in avanti. Il forcing giallorosso produce soprattutto un destro a giro di Burbassi dai sedici metri, destinato all’angolino basso se Montanari non si esibisse in un guizzo felino che nega alla 11 di casa pareggio e doppietta personale. Passata indenne da questa sfuriata, la San Marino Academy reagisce d’impeto e al 54’ trova la rete del 3-1 in una situazione per certi versi simile a quella del vantaggio: Barbieri cerca la porta e il tiro, non preciso, diventa un assist per Papaleo, che punisce l’errato posizionamento di Vicenzi scaricando in rete e bagnando così il proprio esordio stagionale con una doppietta. Scollinato il quarto d’ora, il Ravenna torna a farsi sotto con Gardel, che svetta sull’angolo di Barbaresi. La risposta immediata dell’Academy produce la rete del nuovo duplice vantaggio: ripartenza gestita da Papaleo, che poi sceglie di servire Marengoni, entrata in campo ad inizio ripresa. L’ex dell’incontro esplode un sinistro perfetto dalla media distanza: palla sotto la traversa e nulla da fare per Vicenzi, che non abbozza neppure l’intervento. Il Ravenna però non demorde. La squadra di casa alza nuovamente la pressione e ritrova il gol del -1 alla mezz’ora con Raggi, che taglia alle spalle della difesa ed anticipa l’uscita di Montanari con un tocco in scivolata. Il portiere della San Marino Academy è sollecitato anche con il destro di Elisa Mariani dalla
distanza, troppo centrale per fare male. Dall’altra parte, Barbieri avrebbe l’opportunità di chiudere l’incontro: la 45 Titana si invola sola contro Vicenzi, che la costringe a defilarsi e a perdere l’attimo per la battuta a rete. Nel recupero, l’ultimo tentativo del Ravenna è in un altro destro dalla media distanza di Elisa Mariani, che stavolta spedisce fuori dai pali difesi da Montanari. Finisce con una vittoria sofferta ma che fa classifica e morale in vista di un esordio in campionato distante appena sette giorni.

Ufficio Stampa San Marino Academy