Indietro
venerdì 9 dicembre 2022
menu
Calcio Prima Categoria

L'Accademia Marignanese sul campo del Rumagna. Intervista a mister Palazzi

In foto: Mirko Palazzi
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 30 set 2022 18:00 ~ ultimo agg. 22:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Accademia Marignanese riparte dal gruppo e dal bel gioco. La sconfitta con il Superga in casa (1-2) nell’ultimo turno di campionato non fa preoccupare mister Mirko Palazzi.

Qual è l’umore della squadra mister? “È buono – spiega Mirko Palazzi, anche perché nell’ultimo turno casalingo non meritavamo di perdere e forse ci hanno penalizzato le troppe assenze, ma ora siamo pronti a ripartire”.

Come giudica il cammino dei gialloblu fino ad oggi? “Siamo partiti bene con due vittorie sia in Coppa Italia che nella prima gara di campionato, poi abbiamo perso a Cesenatico contro una squadra superiore mentre con il Superga, ripeto, abbiamo pagato le troppe assenze ma posso dire che in questo momento stiamo bene”.

Domenica si annuncia un’altra battaglia, che squadra affronterete? “Credo che anche domenica con il Rumagna a Cesena ce la possiamo giocare – continua il mister –, hanno appena un punto più di noi e so che sono giovani, un po’ come noi in questo campionato e dunque partiamo alla pari e convinti nei nostri mezzi per affrontare bene questa categoria”.

Appunto, la Prima Categoria, cosa si aspetta da questo campionato complessivamente l’Accademia Marignanese? “Noi possiamo dire di essere più di una neopromossa, perché è bene ricordare che l’anno scorso eravamo in Terza Categoria ed alcuni di giocatori di quella rosa sono rimasti mentre una quindicina di nuovi elementi si conosce da poco più di un mese e mezzo, ma sono fiducioso nelle capacità di questo gruppo che si sta amalgamando davvero”.

Fiducioso, perché ha buone sensazioni? “Sono ragazzi bravi, che danno tutto, che si aiutano dentro e fuori dal campo. E questo primo obiettivo è già stato raggiunto”.

Altri obiettivi nelle prossime settimane? “Noi vorremmo vincere e divertire col bel gioco, la strada intrapresa mi sembra quella giusta”.

Dunque l’Accademia Marignanese ha fretta di stupire.

]